Connect with us

News

Trapani a secco: contro la Salernitana, Baldini traballerà… 13 anni dopo i playoff col Genoa

Quella con la Salernitana potrebbe essere una partita decisiva per Francesco Baldini, tecnico del Trapani che dopo le prime tre giornate di campionato è ancora all’asciutto di punti in virtù delle sconfitte arrivate contro Ascoli, Venezia e Cittadella. La prossima settimana, il 22 settembre, la compagine siciliana ed il suo tecnico si ritroveranno già davanti ad un crocevia.

“Non è questo il modo in cui vedo il calcio – Ha dichiarato il tecnico dei siciliani dopo il ko col Cittadella – Voglio una squadra propositiva. Verso la fine del primo tempo abbiamo fatto bene, i ragazzi eseguivano le cose che avevamo preparato ma nel secondo tempo abbiamo staccato la spina. Le ultime due settimane sono state importanti, ora stiamo soffrendo la mancanza di risultati ma mancano trentacinque partite, c’è tutto il tempo per compattare questo gruppo e farlo diventare una squadra, i ragazzi devono scendere in campo spensierati”.

L’ex difensore del Genoa, in caso di ennesimo risultato negativo, potrebbe già essere esonerato: “La responsabilità è tutta dell’allenatore come sempre, mi dispiace perché i ragazzi non meritano questi risultati ma sta a loro trovare la serenità giusta da mettere in campo. È giunto il momento di svoltare, avrò un’altra settimana per compattare questa squadra. Forse c’è da lavorare più su questo aspetto che sull’assetto difensivo. Bisogna credere a quello che si fa”.

Novanta minuti decisivi per Baldini che ritroverà nuovamente la Salernitana sul proprio cammino, tredici anni dopo la doppia sfida playoff di Serie C1 nel 2006, quando vestiva la maglia del Genoa (con Fabiani ds ligure, nda) che eliminò la squadra di Cuoghi dagli spareggi promozione al termine di 180′ ricchi di emozioni e sorprese. Proprio due errori difensivi dell’attuale allenatore trapanese, consentirono a bomber Emanuele Ferraro – freddissimo sotto porta – di siglare la doppietta che illuse la Salernitana all’andata della semifinale (2-1). Al ritorno, il medesimo risultato premiò il Genoa, che volò in finale e poi in B. Per i campani, l’occasione della “rivincita” sportiva.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News