Connect with us

News

Qui Trapani, Dini e Scognamillo: “Inizio duro, ora riscatto con la Salernitana”

Terza sconfitta consecutiva, una sola rete segnata e ben sei subite. L’inizio di campionato del Trapani, prossimo avversario della Salernitana (dopo la sfida di domani sera con il Benevento, ndr) domenica 22 settembre alle ore 21, è sicuramente da dimenticare. Nell’immediato post-gara di Cittadella l’estremo difensore Andrea Dini e capitan Stefano Scognamillo hanno raccontato il momento non certo positivo della formazione siciliana.

Il portiere aveva persino tenuto a galla i suoi, parando un rigore a Iori sul momentaneo 1-0. Queste le sue dichiarazioni al termine della sfida in terra veneta: “Bisogna pedalare a testa bassa. Nel calcio basta veramente poco per cambiare il verso di una stagione. Basta un goal, un dettaglio e cambia tutto. Durante la settimana vedo i ragazzi allenarsi bene, poi in campo le cose non vanno come noi vorremmo. In questo momento va così, ma il campionato è ancora lungo. Dobbiamo lottare su ogni pallone. Queste tre sconfitte non sono figlie di un allenamento o un approccio sbagliato: bisogna solamente lavorare, lavorare e lavorare”.

Zero punti e un solo goal siglato. Le statistiche non sono certo positive: “I numeri dicono questo, ma posso garantire che la gara non rispecchia l’andamento della settimana dove i ragazzi si impegnano al massimo su ogni pallone”. 

Il riscatto può arrivare dal doppio turno interno: “Le due gare in casa cadono a pennello. Lo scorso anno il fattore interno fu decisivo. Arrivano due test importanti, due gare giuste per rimettere la testa fuori dal sacco”.

Capitan Scognamillo è abbastanza lucido nella sua analisi post-gara: “Doveva essere la partita del riscatto invece l’abbiamo affrontata in maniera sbagliata. Ora dobbiamo guardare avanti, cancellando la gara contro il Cittadella e concentrandoci già sulla sfida di domenica prossima con la Salernitana. Dobbiamo essere più cattivi, penso che il problema della squadra sia mentale: con una vittoria troveremo sicuramente più armonia tra di noi. In settimana e in allenamento siamo gli opposti di ciò che mostriamo in campo anche se penso che la gara contro l’Ascoli sia stata fatta bene, contro il Venezia -fino al goal avversario- avevamo retto bene poi ci siamo disuniti. Contro il Cittadella siamo incappati in una giornata storta. Non dobbiamo guardare contro chi giochiamo: in questo momento dobbiamo vincere e fare punti, indipendentemente da chi affronteremo”. 

fonte foto: web.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News