Connect with us

News

Tiene ancora banco la cessione: Lotito ieri 2 ore in Procura a Salerno

Claudio Lotito è stato ascoltato per due ore ieri presso la Cittadella Giudiziaria di Salerno, nell’ufficio di Giuseppe Borrelli, Procuratore Capo della Repubblica. Top secret il contenuto del colloquio, ma a quanto pare il presidente della Lazio sarebbe stato ascoltato come persona informata sui fatti, tanto che non era accompagnato dal suo legale di fiducia, Gian Michele Gentile.

La notizia della “visita”, anticipata ieri da StorieSport.it, lascia presagire un interessamento fattivo da parte della Procura di Salerno in merito alla questione della cessione della Salernitana, sollecitata dall’esposto presentato nei giorni scorsi dall’avvocato Paulicelli (che rappresenta PVAM, società fiduciaria che controlla il fondo svizzero Global Pacific Capital Management, autore di due offerte respinte dai trustee prima di accettare quella di Iervolino) che ha sollevato dubbi sulle modalità del rifiuto e ha affermato che sul conto del trust sarebbe rimasta la caparra versata. Gli stessi dubbi su solvibilità, completezza delle carte, assenza di riferimenti e soprattutto modalità di pagamento o garanzia (le obbligazioni, ndA) che hanno spinto Susanna Isgrò e Paolo Bertoli a non fidarsi. I due professionisti potrebbero anche presentare un secondo esposto in Procura (uno fu già consegnato a dicembre per segnalare il tentativo del fondo lussemburghese Toro Capital, mediante una lettera fideiussoria giudicata non regolare) per cautelarsi. Se necessario, anche in Svizzera, dove ha sede la società passata all’attacco con Paulicelli.

In tutto ciò, potrebbero adire le vie legali anche Lotito e Mezzaroma, che attendono il resoconto dei trustee per studiare le carte e decidere il da farsi. I due ex co-patron non hanno digerito la “svendita”, come è stata definita. Dal canto loro, Isgrò e Bertoli si sono detti sereni e sicuri di aver operato con la massima trasparenza e correttezza.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News