Connect with us

News

Taglio stipendi, la Salernitana risparmierebbe oltre 700mila euro a marzo

Azzeramento dei salari per il mese di marzo. È questa una delle ipotesi più quotate in merito alla questione ingaggi, col governo del calcio che attende novità anche dal premier Giuseppe Conte in merito all’eventuale ripresa dei campionati.

Le società, inevitabilmente, guardano ai bilanci e alla netta riduzione dei ricavi da quando il pallone ha smesso di rotolare un mese fa. La Serie B – come ricorda Il Mattino nell’articolo a firma di Pasquale Tallarino – immaginava un taglio generalizzato degli stipendi fino al 70%. Un’ipotesi non percorribile viste le differenze di ingaggi tra i calciatori. La soluzione che ha messo tutti d’accordo prevede la sospensione dei pagamenti per le mensilità di marzo ed aprile, da maggio in poi invece tutto dipenderà dall’eventuale ritorno in campo.

I club inoltre avranno la possibilità di rinegoziare i contratti attivi nelle prossime stagioni con il calciomercato che potrebbe riservare molte sorprese. La Salernitana ha il sesto monte ingaggi della cadetteria con una spesa di 8,5 milioni e solo nel mese di marzo risparmierebbe 708mila euro, il doppio se si considera il taglio anche ad aprile.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News