Connect with us

News

Straordinari per gli steward in tribuna inferiore: ragazzo disabile si perde, ritrovato nella ripresa

Hanno fatto gli straordinari ieri sera gli steward dello stadio Arechi nel settore inferiore della tribuna nel corso di Salernitana-Brescia. Dapprima un intervento per allontanare un tifoso della Salernitana troppo focoso che aveva preso di mira i familiari di Alfredo Donnarumma, rei di avere esultato ai primi due gol del calciatore del Brescia: ne è nata dapprima un’accesa discussione, poi qualche spintone e infine ancora insulti, con l’intervento degli steward, come già accennato ieri sera (clicca qui per leggere l’articolo). “Non ci interessa del Brescia, né della Salernitana, facciamo il tifo per il Napoli, e siamo qui solo per incitare Alfredo”, avrebbero provato a spiegare i familiari dell’attaccante, guadagnando, loro malgrado, altri epiteti poco felici e assolutamente da censurare. Dopo qualche minuto la situazione è tornata alla normalità in tribuna verde, proprio il settore dove – nel corso del secondo tempo – il responsabile della sicurezza del club granata, Peccerillo, ha sguinzagliato una dozzina di steward per andare alla ricerca di un ragazzo disabile che si era allontanato dal suo accompagnatore. Attimi di apprensione per i parenti che non hanno più visto il giovane – con problemi psichici – e hanno allertato subito le forze competenti, diffondendo una foto di riconoscimento: verso la mezzora di gioco, il lieto fine con il ragazzo ritrovato e ricondotto dai suoi cari.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News