Connect with us

News

Sorride la pallanuoto: la Rari Nantes vince ad Anzio ed è in A1

C’è una Salerno da Serie A ed è quello della pallanuoto. La Campolongo Hospital Rari Nantes, dopo la vittoria in casa in gara 1, vince anche gara 2 ad Anzio contro la Latina Pallanuoto e festeggia la promozione nel massimo campionato, dopo averla mancata lo scorso anno. Nonostante lo svantaggio iniziale gli ospiti finiscono avanti all’intervallo lungo (5-6), con l’equilibrio che prosegue negli ultimi due quarti con una partita punto a punto (9-9 finale). Sono quindi necessari i rigori per decretare la vincitrice. Tre errori risultano fatali ai laziali, con la Rari Nantes che realizza quattro rigori su cinque (il finale 11-12). “Questi ragazzi hanno scritto storia, dopo quasi trent’anni abbiamo riportato la Rari Nantes in A1, in un’annata in cui non partivamo con i favori del pronostico, invece abbiamo dominato e meritato dall’inizio alla fine del campionato. Orgoglioso di loro!” così a caldo di un felicissimo mister Citro al termine della contesa. Può partire la festa, la Rari è in A1.

A complimentarsi con i giallorossi anche il primo cittadino Vincenzo Napoli: “Finalmente in serie A1. La Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno ha conquistato la promozione nella massima serie di pallanuoto maschile. Un successo afferrato ai rigori dopo una splendida finale. Il giusto premio per una stagione che ha permesso al settebello salernitano di affermarsi per qualità tecniche e determinazione agonistica. Bravissimi tutti, Salerno è orgogliosa di voi”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News