Connect with us

News

Serie B: Giudice Sportivo 4^giornata, multa di mille euro per Raffaele Schiavi

Mille euro di multa per Raffaele Schiavi. È l’unica sanzione degna di nota, per quanto concerne la Salernitana, che vien fuori spulciando il comunicato del Giudice Sportivo dopo la quarta giornata di campionato. Il difensore cavese è stato sanzionato con l’ammenda come da regolamento, per aver rimediato a Benevento un cartellino giallo per proteste da capitano della squadra. Assieme alla sanzione pecuniaria per le ammonizioni con diffida, rappresenta un altro esempio di inasprimento delle pene introdotto per limitare il fenomeno delle proteste nei confronti dei direttori di gara.

Di seguito le altre sanzioni disciplinari in Serie B dopo la quarta giornata:

 

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER DUE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA ED AMMONIZIONE: PANICO Giuseppe Antonio (Cittadella): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario (Prima sanzione); per avere, al 38° del primo tempo, all’atto del provvedimento di ammonizione, rivolto all’Arbitro un’espressione ingiuriosa.

CALCIATORI NON ESPULSI
PER PROTESTE NEI CONFRONTI DEGLI UFFICIALI DI GARA AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 1.000,00 (SECONDA SANZIONE): ROMAGNOLI Simone (Brescia): sanzione aggravata perché capitano della squadra. SCHIAVI Raffaele (Salernitana): sanzione aggravata perché capitano della squadra

 

ALLENATORI
AMMONIZIONE CON DIFFIDA: CORINI Eugenio (Brescia): per avere, al 38° del secondo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale, uscendo dall’area tecnica.

DIRIGENTI
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 18 OTTOBRE 2018 ED AMMENDA DI € 3.000,00: MARCHETTI Stefano (Cittadella): per avere, al 39° del primo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale, entrando sul terreno di giuoco urlando espressioni ingiuriose nei confronti del Direttore di gara, reiterando il medesimo atteggiamento, nei confronti del Quarto Ufficiale, all’atto dell’allontanamento; per avere inoltre, al termine della gara, negli spogliatoi urlato agli Ufficiali di gara espressioni offensive.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News