Connect with us

News

Scienza applaude la Salernitana: “Tanti giocatori forti che possono lottare per il vertice”

Giuseppe Scienza, l’allenatore del Monopoli è soddisfatto della gara dei suoi, nonostante il risultato sia stato pesante. Secondo il tecnico dei pugliesi la differenza l’ha fatta la profondità di rosa: “Quando i cambi hanno portato ossigeno in più sono tornati in vantaggio. Noi siamo stati limitati nei cambi per alcuni infortuni occorsi durante la preparazione. Abbiamo potuto portare solo sedici giocatori di cui due erano appena arrivati. Peró fino al 90’ eravamo solo 2-1, nel recupero abbiamo subito due gol ma non mi interessa, ormai eravamo cotti, loro invece avevano cambiato tutta la squadra, alcuni tra l’altro piú volte, e che giocatori che sono entrati! Noi comunque abbiamo fatto vedere di essere una squadra organizzata”.

Questa profonditá e le tante possibili scelte a disposizione di Colantuono possono rivelarsi un’arma a doppio taglio, ma ben venga secondo Scienza, che conosce bene diversi elementi della rosa granata: “Per la Salernitana la difficoltá sará scegliere l’undici migliore, ce ne sono tanti forti, ma sicuramente per l’allenatore è meglio cosí. Si tratta di giocatori che possono lottare per i vertici, alcuni dei quali li ho allenati e mi ha fatto piacere rivederli, come Castiglia e Djuric. Castiglia è un giocatore che è diventato una forte mezzala, ha preso sicurezza e autostima, prima era piú un giocatore di qualitá davanti alla difesa, ora è forte di testa e in onserimento e fa tanti gol. Mi avrebbe fatto piacere vedere anche Bernardini che è mio compaesano”.

Invece tra i nuovi giocatori a disposizione del Monopoli ha ben figurato l’ex granata Ettore Mendicino: “È un giocatore forte che serviva. Si è allenato con noi solo una volta, quindi questa sera serviva per conoscersi con i compagni. Acquisto interessante da parte della societá, ma dal mercato deve ancora arrivare qualcosa, siamo in pochi e abbiamo bisogno di piu rotazione”.

Il tempo a disposizione per completare la rosa è poco, mentre quello che manca all’inizio del campionato è ancora incerto e le squadre di Serie B ne sanno qualcosa: “Non so quando partiremo e non è bello, non sappiamo come programmare, speriamo si decida in fretta. Penso anche la Salernitana stia vivendo stessa situazione”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News