Connect with us

News

Salernitana, vinci e sei seconda! Granata allo Zini per alzare la voce, Gondo-Jallow a suonare la carica

CREMONESE-SALERNITANA (Stadio Zini, ore 15)

CREMONESE (4-3-1-2): Agazzi; Mogos, Claiton, Terranova, Renzetti; Arini, Castagnetti, Valzania; Soddimo; Ciofani, Ceravolo. A disp. Ravaglia, De Bono, Gustafson, Piccolo, Boultam, Palombi, Bianchetti, Migliore, Ravanelli, Zortea, Kingsley. All. Baroni

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Lombardi, Akpa Akpro, Di Tacchio, Maistro, Kiyine; Gondo, Jallow. A disp. Vannucchi, Russo, Lopez, Odjer, Firenze,  Djuric, Cicerelli, Kalombo, Pinto, Giannetti. All. Ventura

Arbitro: Livio Marinelli di Tivoli (Bercigli/Perrotti). IV uomo Simone Sozza di Seregno

Adesso che si è ricominciato a correre, perché mai fermarsi subito. Sabato scorso la Salernitana ha battuto l’Entella spezzando una crisi durata quattro partite e tutto ottobre, rialzando la testa e guardando con molta più fiducia una classifica che si stava rovinando. Oggi la classifica dice che se la Salernitana vince anche contro la Cremonese va a riposo da seconda, alle spalle del solo Benevento. Calcoli che un mese fa, prima dell’altra sosta, non avevano portato bene alla banda di Ventura che si emozionò e perse l’occasione di andare in vetta. Calcoli che però, se si vuole davvero crescere e maturare, una grande squadra deve saper gestire.

Ventura cerca continuità e anche risposte, mai la Salernitana è scesa in campo con la stessa formazione per due partite di fila. Non accadrà neppure oggi, ma solo per una formalità: Jaroszynski torna tra i titolari e si riprende il posto in difesa occupato sette giorni fa da Pinto. Poi, per sfatare il tabù Zini, il tecnico ligure si affida a quelli di sempre. Il 3-5-2 è solo iniziale, perché Maistro con ogni probabilità avanzerà di una decina di metri per accompagnare gli attaccanti ma soprattutto per dar fastidio a Castagnetti, playmaker del 4-3-1-2 di Baroni (che conferma per la seconda volta il modulo a rombo). Le punte saranno ancora una volta Jallow e Gondo, che si cercano e si trovano. Akpa non si tocca, Kiyine e Lombardi sulle fasce erano i titolari designati in estate e solo ora stanno trovando continuità.

La Cremonese è in piena crisi, quintultimo posto e solo otto gol segnati per una squadra che voleva la Serie A e che ora si ritrova a un passo dal precipizio. Baroni non ha ancora vinto da quando è arrivato, nell’ultimo turno ha perso anche a Cosenza facendo infuriare i tifosi che oggi protesteranno. Non un clima facile, certamente, ma occhio a dare per spacciati i grigiorossi. Il 3-5-2 ormai è stato abbandonato, si continua con la difesa a quattro. Agazzi gioca in porta, Mogos torna in campo e fa il terzino destro con Renzetti dall’altra parte e Claiton con Terranova al centro. Ai lati di Castagnetti ci sono Arini e Valzania, con Ciofani e Ceravolo l’ex Danilo Soddimo. L’altra vecchia conoscenza Palombi parte dalla panchina.

Come di consueto, in occasione della partita sul nostro portale sarà disponibile la cronaca testuale dell’incontro, oltre ai servizi dall’Arechi con tabellino, cronaca, pagelle, fotogallery, curiosità e interviste a caldo dalla sala stampa: clicca qui e metti ‘mi piace’ sulla nostra fanpage di Facebook per non perdere ogni aggiornamento.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News