Connect with us

News

Sabato lo start del torneo, Salernitana ancora da “lavori in corso”: urgono 4 rinforzi di qualità per la pole

Tra meno di una settimana inizia il campionato, la Salernitana è ancora incompleta. Non una novità per il cavalluccio marino che, analizzando le ultime stagioni in cadetteria dal 2015 a oggi ha praticamente sempre completato l’organico a disposizione degli allenatori di turno dopo ferragosto o – comunque – a ritiro precampionato già in archivio. Ventura lo ha lasciato intendere, poi lo ha detto chiaramente e l’ha ribadito l’altro ieri nella sala stampa dello stadio Via del Mare: al cavalluccio marino servono (urgentemente, nda) rinforzi per potersi dire completo e competitivo in tutti i reparti “per i vertici della classifica”, tanto per usare parole dette da Claudio Lotito quando si accomodò al fianco di Ventura per la presentazione ufficiale.

Ad oggi, la Salernitana ha 31 giocatori sotto contratto, compresi i silurati in cerca di sistemazione che non si stanno allenando col gruppo (i vari Rosina, Perticone, Signorelli, Altobelli, anche il desaparecido Esposito, ex Siena tesserato come primo rinforzo a luglio ma mai pervenuto). Depurando l’elenco, vengono fuori esattamente 18 calciatori over: i portieri Micai, Vannucchi e Russo, i difensori Billong, Migliorini, Jaroszynski, Kalombo e Lopez, i centrocampisti Akpa Akpro, Cicerelli, Di Tacchio, Firenze e Lombardi, gli attaccanti Calaiò, Cerci, Djuric, Giannetti, Jallow. Non occupano posto in lista gli under Mantovani, Karo, Carillo, Morrone, Kiyine, Odjer (che sarebbe pure giocatore bandiera, nda), Maistro e Musso. Tra questi, una manciata sarà ceduta in prestito in terza serie. Anche tra gli over si attendono uscite per far posto a elementi di qualità: con la valigia pronta i vari Djuric e Kalombo, ma occhio anche alla possibilità di tenere fuori lista uno dei portieri di riserva che, settimanalmente, può rientrare tra i disponibili all’occorrenza.

All’ex CT della Nazionale servono come il pane due centrali difensivi che possano essere impiegati sul centro-destra o centro-sinistra. Occhio, però, al non convincente inizio di stagione di Billong. Occorre poi un playmaker di qualità. Chissà se pure un attaccante, previe partenze “illustri”. Insomma, la Salernitana non può certo dirsi pronta, a pochi giorni dall’inizio del torneo. La Coppa Italia (e in parte anche alcune amichevoli estive in tempi non sospetti) evidenzia lacune da colmare quanto prima, sempre che l’allenatore non decida di variare il modulo tattico, virando su una difesa a quattro che potrebbe adattarsi – per certi versi – maggiormente alle caratteristiche dei giocatori in organico (ma chi farebbe il terzino destro, dopo la cessione di Pucino?) sebbene, nel contempo, sconfesserebbe totalmente il lavoro svolto nell’abbondante mese col cavalluccio sul petto da Gian Piero Ventura. Uno a cui di certo non piace fare e disfare a piacimento. Tutt’altro.

Si diceva dei rinforzi… in ritardo. Molto spesso hanno rappresentato (chi solo sulla carta, chi invece anche nei fatti) colonne portanti degli undici titolari via via visti nel corso dei rispettivi campionati. Con risultati, però, tutt’altro che memorabili per gran parte di loro. Nel 2015 la Salernitana abbracciò i vari, Coda, Donnarumma, Empereur, Milinkovic, Rossi, Schiavi, Sciaudone, Terracciano e Troianiello – ben nove elementi – soltanto dopo la chiusura del romitaggio estivo con Torrente al timone. L’estate seguente, gli innesti di agosto – in alcuni casi all’ultimissimo giorno di mercato – furono otto, anche se non tutti protagonisti: arrivarono negli scampoli di mercato Rosina, Improta, Della Rocca, Perico, Busellato, Luiz Felipe, Joao Silva, ma anche il carneade Iliadis. Nel 2017 trend simile, con Bollini che abbracciò i vari Di Roberto, Bocalon, Kiyine, Rodriguez, Rossi, Gatto, Radunovic, Asmah, Rizzo e Cicerelli quando il gruppo aveva già abbondantemente salutato Roccaporena. Infine, il mese di agosto della scorsa estate quando, principalmente di questi tempi, dopo il 15, la Salernitana si rinforzò con Di Tacchio, Migliorini, Andrè Anderson, Djavan Anderson. A fine mercato sarebbe arrivato pure Di Gennaro, mentre subito dopo il ritiro di Rivisondoli era stata la volta di Jallow, Djuric, Micai e Vannucchi. Insomma, difficile poter costruire cose importanti se buona parte degli elementi portanti della formazione base arriva a poche settimane dall’inizio del torneo. E l’attualità? Non dissimile. Dopo Jaroszynski e Cerci (che non sarà disponibile prima di un mese, però, vista la lunga inattività da cui viene), non può finire qui l’elenco degli innesti dell’ultimo secondo se la Salernitana vuole davvero dimostrare di aver voltato pagina, rispetto all’improduttivo modus operandi degli ultimi tornei. Quest’anno il mercato chiude il 2 settembre, quando le compagini di serie cadetta avranno disputato già due partite di campionato. E chissà che, almeno stavolta, i rinforzi last minute non possano essere quelli decisivi.

1 Commento

1 Commento

  1. mai satellite della lazio

    20/08/2019 at 13:59

    rileggendo i nomi degli acquisti “agostani” delle ultime tre stagioni, alla luce di quello che IL CAMPO ha fatto vedere, si evince chiaramente quali fossero le intenzioni della società attualmente proprietaria della NOSTRA SQUADRA DEL CUORE, sicuramente non il tentativo di salire di categoria …
    ..e chissà quest’anno cosa ci aspetta ..sembravan rose..ma se il buongiorno si vede dal mattino ..nzomm ..non mi sembra che si parta per fare un campionato arrembante.
    Aspettando il 2 settmbre …e comunque, SEMPRE, la Liberazione!

    LA SALERNITANA SIAMO NOI

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News