Connect with us

Giovanili

Primavera, lo Spezia mostra i muscoli: granatini battuti 4-0 sotto la pioggia del Volpe

TABELLINO Salernitana-Spezia 0-4 (Primavera 2)

SALERNITANA: Sorrentino, Marangoni, De Lorenzo (18′ st Cipriani), Russo, Guerra, Perrone, Palmieri (18′ st Siena), Sabatino (1′ st Visconti), Cannavale (1′ st Guida), Bammacaro, Lanari (1′ st Saponara). A disp. Petriccione, Iuliano, Giardinetti, Grasso. All. Procopio.

SPEZIA: Dido, Scrimun, Gabelli, Beck (33′ Styrmisson), Salerno (33′ Giorgeschi), Bertola, Scieuzo (15′ Mariotti), Pietra, Ngbeesso, Delorie (15′ st Leoncini), Pino (10′ st Pedicillo). A disp. Ratti, Castro, Beccarelli, Oumar, Serpe, Zuppel, Daniello. All. Tanrvivrmis.

Arbitro: Sig. Vergani di Bari (Decorato/Spadara).

Marcatori: Bertola (SP) al 25′ pt, Scrimun (SP) al 25′ pt, Scieuzo (SP) al 30′ pt, Leoncini (SP) al 33′ st. Ammoniti: Beck (SP), Russo (SA). Angoli: 5-5. Recupero: 0′ pt – 3′ st.



Vento, pioggia e soprattutto uno Spezia dominante sul piano fisico fermano la Salernitana al Volpe nel match valido per la 10^ giornata del campionato Primavera 2: i liguri cancellano la bella vittoria dei granatini a Cosenza con un pesante 4-0. Gli ospiti provano a tenere i ritmi alti fin dall’inizio, ma rischiano anche di commettere tanti errori in palleggio, come quando concedono una punizione a Lanari per un controllo sbagliato di Beck, ammonito nell’occasione, da fermo poi Palmieri calcia di poco a lato. Sempre Lanari conquista un altro pallone sulla trequarti ma prova subito il tiro per sorprendere il portiere senza centrare la porta. Nonostante le imperfezioni dal punto di vista tecnico, gli aquilotti dominano sul lato atletico e in condizioni di gioco del genere il vantaggio è ancora più determinante. Al 25′ lo Spezia va in vantaggio con un calcio d’angolo scaturito da un errore di Sorrentino sul tiro deviato di Delorie: Bertola salta più in alto di tutti e impatta benissimo di testa. Nemmeno un minuto dopo c’è un altro calcio d’angolo e lo Spezia raddoppia, stavolta con l’incornata di Scrimun.

I padroni di casa accusano il colpo e il 3-0 appare facile, al 30′ c’è uno scambio ripetuto di colpi di testa a centrocampo, Ngbeesso ha l’ultima parola mettendo finalmente la palla a terra, saltando un avversario e servendo in verticale Scieuzo, che una volta effettuato l’ingresso in area rientra sul sinistro e la piazza all’angolino. Al 36′ lo Spezia rischia il poker grazie a un lancio lungo che viene sottovalutato da Guerra, Ngbeesso ci crede, Sorrentino non esce e gli dà la possibilità di arrivare sul pallone ma riesce a respingere di piede. La prima frazione di gioco finisce quindi 3-0 per gli ospiti.


Nella ripresa i granatini non si danno per vinti e pronti via c’è un’occasione per Palmieri, Dido però riesce ad arrivare sul suo diagonale velenoso. La Salernitana ci prova anche su calcio da fermo, con Perrone, il primo a dare il giusto segnale alla squadra, che stacca di testa ma manda la palla un pizzico alta sopra l’incrocio
. Con la squadra di Procopio che non riesce ad affondare, al 33′ lo Spezia le infligge il colpo di grazia con una ripartenza, la finalizza Leoncini che piazza il pallone sotto al sette dopo il tentativo ribattuto di Mariotti. I granatini chiudono attaccando, dimostrando almeno carattere, ma il triplice fischio che arriva dopo tre minuti di recupero sancisce un pesante 4-0.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili