Connect with us

Giovanili

Primavera, altra sconfitta per i granatini: il Pisa vince 3-1 in casa

Campionato Primavera 2, Girone B – 8^ giornata

PISA – SALERNITANA 3-1

Campo Piero Masoni – Fornacette – Calcinaia (PI)

PISA (4-4-2): Falsettini; Romeo (33’st Hanxhani), Gaffi, Romiti, Mauro; Arapi, Del Rosso, Sibilio (1’st Munno), Andreano (45′ st Pasquini); Susso (45’st Penco), Cenni (33′ st Falconi). All. G. Paffi.

SALERNITANA (4-4-2): Campisi; Guzzo (32’st Piervenanzi), Gilberti, Di Micco, Gambardella; Pezzo, Russo (32’st Visconti), Vignes (32’st Dommarco), Iannone; Guida, Cannavale (1’st Arena).

Arbitro: Mario Davide Arace. Assistenti : Mattia Regattieri ed Emanuele Spagnolo.

Reti: 6′ pt Cenni, 33′ pt Sibilio, 11′ st Guida, 28′ st Arapi,

Ammoniti: Gilberti, Vignes, Di Micco (S), Penco (P).

Recupero: 1′ pt, 4’st.

Angoli: 6-5.

CALCINAIA (PI) – La Primavera della Salernitana perde 3-1 sul campo del Pisa contro un avversario alla sua portata, condannata da errori e distrazioni. Brutto primo tempo per i granata che regalano la prima rete al Pisa su un pasticcio difensivo multiplo, e capitolano nuovamente alla mezz’ora. Da lì la strada è in salita ma é significativa la reazione nella ripresa in cui gli ospiti giocano meglio. La rete del 3-1 taglia le gambe alla Salernitana che torna dalla Toscana con diversi spunti positivi ma con tanto lavoro da compiere per limitare errori e regali. Emblematica una frase di Rizzolo che nel primo tempo striglia i suoi dicendo che la squadra in pratica si incarta da sola.

Inizia in salita la gara dei granatini, in svantaggio dopo 6’, complice un doppio errore del portiere Campisi che prima regala un corner ai nerazzurri e poi interviene male in uscita sullo stesso calcio d’angolo, generando un batti e ribatti in area piccola dove la spunta Cenni segnando l’1-0. Gli ospiti reagiscono in maniera veemente e creano diverse palle gol. Prima la rovesciata di Cannavale è sfortunata, poi ci prova Iannone su punizione ma colpisce la barriera, infine un’iniziativa di Pezzo sulla fascia destro si conclude con un tiro-cross sul quale Cannavale non arriva di un soffio e che Falsettini riesce perciò a fare suo. Al 27’ Campisi si riscatta dell’errore negando il raddoppio al Pisa con un gran tuffo sul colpo di testa di Susso Bamba. Solo un preludio però al secondo gol della squadra di casa, che al 33’ allunga le distanze con Sibilio, smarcato da un bel filtrante d’esterno di Susso Bamba dopo che la retroguardia granata si era fatta sorprendere su rimessa laterale. La Salernitana allora chiude in attacco, andando ancora vicina al gol con un bel sinistro di Cannavale che però viene deviato da un difensore e finisce a pochi centimetri dal palo. Dopo un minuto di recupero, la prima frazione di gioco si conclude perciò con il risultato parziale di 2-0 per il Pisa.

La ripresa si apre con un cambio per parte: Rizzolo manda in campo Arena per Cannavale, Paffi sceglie Munno al posto di Sibilio con Romiti che diventa il capitano nerazzurro.

Granata pericolosi con una punizione di Iannone che non trova compagni pronti all’appuntamento di testa. Poi al 56′ il gol con cui la Salernitana accorcia le distanze. Palla vagante sulla trequarti, sospetto fallo su Arena ma l’arbitro Arace lascia correre per il vantaggio in quanto la sfera termina sui piedi di Guida che con un destro rasoterra in diagonale fulmina Falsettini e riaccende le speranze ospiti.

Dopo la rete granata i ritmi si alzano così come il baricentro della squadra di Rizzolo, che non condivide la gestione dei gialli del Direttore di Gara. Al 28′ il Pisa cala il tris forse nel momento migliore degli ospiti : percussione di Mauro sulla sinistra, cross dal fondo che trova la sponda di Susso e la botta di Arapi che sbatte contro il palo. La difesa granata non allontana e Arapi ha una nuova occasione di tiro, con una traiettoria a giro sul secondo palo irraggiungibile per Campisi. Il gol spegne le velleità granata ma accende gli animi con Arena che battibecca con la panchina Toscana. Inizia la girandola dei cambi con Rizzolo che se ne gioca tre contemporaneamente e dirotta a destra il sempre propositivo Iannone che aveva creato grattacapi sulla sinistra alla difesa del Pisa. Al 39′ occasionissima per Guida che svetta di testa sugli sviluppi di una punizione e costringe Falsettini alla prodezza aerea,evitando il 3-2 e l’assalto finale ospite. Dopo 4 di recupero termina il match con il Pisa che sale a quota 6 punti e lascia i granata a quota 3.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili