Connect with us

News

Playoff Serie B, primo verdetto: al Chievo basta l’1-1 con l’Empoli per andare in semifinale

Nella serata di ieri è arrivato il primo verdetto dei playoff di questa Serie B: Il Chievo avanza nella corsa alla promozione rispedendo a casa l’Empoli. Alla gara tra due delle compagini più attrezzate in cadetteria non sono mancati colpi di scena. Nonostanti i tempi regolamentari siano finiti a reti inviolate, entrambe le contendenti hanno avuto la propria chance per passare in vantaggio con un calcio di rigore. Al 56′ tocca ai padroni di casa (grazie all’intervento del VAR), ma dagli 11 metri Djordjevic si fa neutralizzare da Brignoli. Poi Ciceretti potrebbe dire l’ultima parola del match all’87’, ma dal dischetto anche lui trova la risposta del portiere Semper. La partita si protrae quindi ai supplementari, dove i gialloblu la sbloccano con Garritano al 97′. I toscani potrebbero pareggiare dopo sei giri di orologio, ma falliscono un altro rigore, questa volta calciato alto da La Mantia. Riescono a fare 1-1 al 110′, con Tutino, ma non vanno oltre e il pareggio favorisce i veneti, meglio piazzati in classifica. Dopo i 120′ non sarà stato solo il Chievo a tirare un sospiro di sollievo, dato che l’Empoli era visto come una vera e propria corazzata e favorita alla promozione. Di certo lo Spezia, che attende i clivensi in semifinale, non abbasserà comunque la guardia. Dall’altro lato del tabellone il Pordenone attende la gara di stasera tra Frosinone e Cittadella, due squadre che andavano benissimo prima della sosta e che hanno trovato tantissime difficoltà nella ripresa.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News