Connect with us

News

Per Colantuono bicchiere mezzo pieno: “In ritardo di condizione ma con gran carattere. Brutto subire da palla inattiva”

Un pareggio trovato al 90′ e oltre, un sospiro di sollievo che vale più di un punto. Una brutta Salernitana salva la faccia e trova un comunque prezioso punto a Via del Mare, Colantuono può sorridere. Il tecnico di Anzio sa che questa non può essere la vera Salernitana, però intanto i granata non perdono ed escono da un campo difficile con la consapevolezza che con un po’ di condizione fisica in più le partite si possono anche vincere. Ma troppi errori oggi, soprattutto in difesa: “Però a me la squadra è piaciuta, ci siamo complicati la vita perché siamo andati in svantaggio su palla inattiva. Loro tutti brevilinei e palleggiano bene, ci hanno messo in difficoltà e ho ritenuto opportuno cambiare qualcosa a livello tattico. Piano piano già ci eravamo assestati a fine primo tempo, poi nel secondo tempo la partita l’abbiamo fatta noi e il pareggio è meritato. Però non possiamo regalare il 2-1, dobbiamo stare attenti perché l’inerzia era nostra e a volte queste partite si vincono anche. I ragazzi sono stati straordinari a non mollare nulla, il pareggio è meritato anche contando le occasioni”.

Partita però resa difficile anche dalle pessime condizioni di Via del Mare: “Il campo non può essere un alibi, era brutto per entrambi. Sapevamo che il Lecce sarebbe partito forte ma non mi aspettavo un gol su palla inattiva perché noi siamo più fisici e dobbiamo stare attenti su quel fondamentale. Anche il secondo gol è stato da palla inattiva, ma è stato bravo Falco”. 

Oggi ancora zero minuti per i due Anderson, mentre Bocalon è partito dalla panchina: “Le squadre di calcio sono fatte da 30 elementi e chi è più in forma gioca. Alcuni sono arrivati tardi e vogliamo darli minutaggio per farli crescere e mi riferisco a Jallow e Di Gennaro. Anderson ancora non lo abbiamo fatto giocare, gli stessi Migliorini e Di Tacchio sono ancora lontani dalla forma migliore. Noi siamo strutturati, mentre il Lecce è entrato subito in forma. Il campionato di Serie B lo conosco bene, è lungo e tutti saranno a disposizione. Oggi era giusto giocare così, vedremo se in futuro giocheremo in modo diverso. Abbiamo mostrato due sistemi di gioco, oggi il campo non aiutava il palleggio. Abbiamo provato in settimana il trequartista dietro le due punte ed anche la difesa a 4. Sono cose che possiamo fare perché siamo una squadra matura, però a inizio campionato i ritmi sono più blandi. Ora c’è la sosta che servirà a far crescere chi è in ritardo, però abbiamo giocato due partite contro due aversarie di livello e le prestazioni fanno ben sperare”. 

Si deve migliorare, a cominciare dalla condizione fisica. Come farlo? “Si migliora lavorando e crescendo, a volte sbagli quando sei poco lucido. Noi abbiamo alcune condizioni fisiche approssimative. Schiavi e Bocalon molto in forma, Casasola ha fatto errori ma sotto il profilo della corsa ha numeri importanti e hanno dal punto di vista atletico qualcosina in più. Bocalon? La rosa permette di avere in panchina giocatori importanti, Riccardo per ora è uno di questi e non è detto che non possa giocare dall’inizio, chi mi dà garanzie lo faccio giocare, è entrato benissimo col Palermo, era giusto che avesse chance, se l’è presa in pieno e ha fatto gol”. 

Ultima battuta sul suo ex regista ai tempi del Palermo Fabio Liverani: “Liverani è stato un mio giocatore e diventerà un allenatore importante, oggi gli ho detto che è stato uno dei più grandi registi degli ultimi anni”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News