Connect with us

News

Palumbo: “Djuric ha una fascite plantare. Difficilmente c’è l’operazione ma è una patologia recidiva”

Nel corso della quarta puntata di ‘Speciale Ritiro’ su Radio Alfa Lab è intervenuto telefonicamente Pino Palumbo, ex medico sociale della Salernitana. Il dottore sportivo si è soffermato particolarmente sull’infortunio alla pianta del piede che ha colpito nuovamente Milan Djuric. “Da ciò che si vede – dice Palumbo – è evidente che c’è una fascite plantare, infortunio importante per un’atleta ma non frequente e che colpisce soggetti pesanti dal punto di vista fisico, proprio come è Djuric. Nel piede c’è una fascia fibrosa che va dal calcagno alle dita dei piedi, la quale è composta da un tessuto connettivo che supporta il peso corporeo. Con le sollecitazioni si può avere un’infiammazione. Questo infortunio – spiega l’ex medico sociale – è difficile da trattare perché non è né un muscolo né un tendine. Difficile è anche gestire il riposo perché ovviamente non si può portare la pianta del piede a terra. La fascite plantare è una patologia recidiva, una guarigione completa in sei mesi avviene poche volte. La principale chiave per combatterla è il riposo ma è quasi impossibile non poggiare la pianta a terra, per questo motivo si consiglia molto spesso l’utilizzo di una stampella proprio per evitare ciò. Importante è non far caricare il ragazzo sul dolore perché aumenterebbe l’infiammazione. Le altre due chiavi per poter trattare questa patologia – dice Palumbo – sono fare, in primis, esercizi di allungamento e stretching del calcagno e del polpaccio, poi usare i plantari che hanno la funzione di scarico del peso sulla pianta del piede. Per una fascite plantare difficilmente si va ad interventi chirurgici, lo si fa solo in casi gravi. Sicuramente per avere un quadro chiaro della situazione bisogna svolgere gli accertamenti strumentali e vedere il passato del giocatore”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News