Connect with us

Giovanili

Pagellone Primavera: male tutti, Perrone e Russo non mollano

SORRENTINO 5: Pioggia battente, terreno bagnato e palla scivolosa non aiutano il portiere granata a mantenere la sicurezza e infatti commette qualche imprecisione, come il pallone che si fa sfuggire alle spalle causando il calcio d’angolo che porta in vantaggio lo Spezia.

MARANGONI 5: Perde spesso l’attimo per la giocata in avanti, per poi essere costretto a forzarla o a ricominciare da dietro tra i rimprovero del suo allenatore. Nella ripresa, quando ha più spazio per spingere, non riesce a incidere e dopo aver tenuto bene Pino nel primo tempo fatica molto di più con Pedicillo e Gabelli.

GUERRA 4: Inizia bene, ma va in diminuendo. Dopo aver retto il confronto con Ngbeesso nella prima mezz’ora, arrivano le prime incertezze. Prima si fa sfuggire lo stesso Ngbesso calcolando male un lancio, poi comincia a commettere svariati errori in appoggi e disimpegni. Così allo Spezia basta poco per riuscire a tenere la palla su quando prova ad allegerire la pressione nella ripresa.

PERRONE 6: L’unico della difesa a mantenere alti agonismo e concentrazione. Prova a trascinare la squadra nonostante il risultato ormai compromesso pretendendo attenzione e lamentandosi delle perdite di tempo dello Spezia in vantaggio 3-0

DE LORENZO 4: Disastroso nel primo tempo, porta sempre troppo la palla finendo per perderla o permettere agli ospiti di chiudere gli spazi. Si complica la vita in un dribblando in area invece di un facile disimpegno facendo imbestialire il mister che ricorda a tutti di giocare semplice (dal 18′ st CIPRIANI 5,5: Qualche buona sovrapposizione e qualche buon cross, ma non si inserisce pienamente negli ingranaggi già difettosi della squadra).

PALMIERI 5,5: Sulla destra ha pochissimi spunti, Gabelli non si fa mai superare e lo costringe anche spesso a inseguirlo. Comunque ci prova su punizione nel primo tempo, va vicino al gol appena iniziato il secondo, é praticamente l’unico dei granatini a tirare in porta (dal 18′ st SIENA 4,5: Il primo pallone giocato è subito un regalo agli avversari, un passaggio molle al terzino pressato mentre i compagni gli suggerivano di andare lungo. Sorrentino prova a svegliarlo ricordandogli che tocca a lui battere i falli laterali, ma sembra continuare a non capire dove si trova. Dopo un po’ entra in partita e si fa apprezzare per un paio di buone chiusure).

RUSSO 6: Oggi predica quasi nel deserto. Con le qualità tecniche che passano in secondo piano e uno Spezia con tanti centimetri in più dei granatini si cala nella parte e dà fastidio a chiunque.

SABATINO 5,5: Prova a tenere ordine ma è molto difficile farlo nelle condizioni atmosferiche del Volpe, il ritmo alle volte compassato non aiuta, ma si fa comunque valere giocando sulle seconde palle e pressando bene (dal 1′ st VISCONTI 5,5: L’unico che dalla panchina entra bene in partita. Ha bisogno di ingranare un po’ ma dopo averlo fatto dimostra buone doti di interdizione e dinamismo che i compagni non sfruttano).

BAMMACARO 5,5: Non è brillante come al solito, inoltre sulla sinistra viene sempre raddoppiato o triplicato e non riesce a incidere. Con il cambio modulo nel secondo tempo spazia di piú e ha la libertà per entrare più nel vivo del gioco e più opzioni in cui veicolare la sua creatività.

CANNAVALE 4,5: Completamente fuori dalla partita. Pressing blando, si fa vedere poco dai compagni ai quali non facilita mai il lavoro (dal 1′ st GUIDA 5: Diventa subito un punto di riferimento per la squadra, ma spreca tante possibilità cercando soluzioni personali che non giovano alla situazione).

LANARI 5: Recupera due palloni in ottima posizione grazie al pressing alto, ma se dal primo si procura una punizione dal limite e un cartellino per gli avversari, dal secondo poteva ottenere molto più di un tiro innocuo dal limite. Prova a lottare con i giganti della difesa spezina ma è troppo isolato per cavarne qualcosa (dal 1′ st SAPONARA 4,5: Per lui è poco più di una passeggiata sotto la pioggia. Emblematico il fuorigioco su una rimessa dal fondo).

All. PROCOPIO 5: Sicuramente non avrà preparato la gara aspettandosi una pioggia torrenziale e le assenze in difesa tornano a sentirsi, ma fa poco per rimediare. Le sostituziono sono tutte poco efficaci, così come il passaggio dal 4-4-2 alla difesa a tre nell’ultima mezz’ora

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Giovanili