Connect with us

News

Oltre la sosta, Giunti a SN: “Salernitana e Perugia organizzate. Mi piacerebbe tandem Jallow-Bocalon”

Era presente sabato scorso sulle scalee dello Zini per spiare Cremonese e Salernitana. Parliamo del tecnico ex Perugia, Federico Giunti. L’ex centrocampista del Milan non ha visto un match divertente, così come rivelato dallo stesso ai microfoni di SalernitanaNews.it: “E’ stato un match avaro di emozioni, una partita molto bloccata. La Salernitana è sicuramente la squadra più contenta del risultato finale, anche perchè giocava in trasferta. Mi aspettavo qualcosina in più dalla Cremo, poteva essere la partita della svolta anche in ottica classifica”.

Dopo la pausa all’Arechi sarà di scena la sua ex squadra, il Perugia. Una compagine che ha cambiato tantissimo durante la scorsa estate: “E’ una squadra rivoluzionata, che deve ancora trovare la propria identità. Aveva fatto quattro punti nelle prime due partite, salvo poi collezionare un paio di uscite a vuoto. Si è riscattato col Venezia tra le mura amiche, ma è ancora un cantiere aperto”.

Spazio poi alla tattica, e a due squadre che così come spiegato da Giunti sono molto simili: “Il Perugia si schiera in campo con la difesa a tre come la Salernitana. Sono due squadre organizzate, che mantengono bene le distanze in campo. Sarà difficile trovare gli spazi per entrambe le squadre. Sulla carta è una partita bloccata… adesso vi faccio vedere che ci saranno tantissimi gol e verrò smentito (ride, ndr)”.

Poi ad un focus sulla truppa di Colantuono: “Ha perso in estate un calciatore come Sprocati, uno dei pochi in Serie B che ti consente di cambiare marcia negli ultimi 30-40 metri. E in questa rosa non c’è un calciatore con quelle caratteristiche. Certo, c’è Jallow che in campo aperto è devastante. E’ immarcabile quando è in progressione, ma va messo anche nelle condizioni giuste per farlo”.

E tra i granata c’è quel Riccardo Bocalon, compagno di squadra di Giunti a Treviso nella stagione 2007-2008: “E’ vero. Sono felice per Riccardo, l’ho sempre seguito. All’epoca faceva la spola tra Primavera e prima squadra. Come coppia d’attacco mi piacerebbe vedere assieme Bocalon e Jallow, in quanto danno meno punti di riferimento rispetto a Djuric e Vuletich”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News