Connect with us

News

Arini ammette: “Il rigore richiesto dalla Salernitana non è uno scandalo”

Ospite della trasmissione “Il Grigio e il Rosso”, Mariano Arini, centrocampista della Cremonese commenta la gara pareggiata a reti inviolate contro la Salernitana. Inevitabile un ritorno sull’episodio della discordia, ossia sul contatto da rigore tra Kresic: “Indubbiamente l’attaccante della Salernitana era davanti ad Anton (Kresic, ndr). Djuric è grosso, per buttarlo giù ce ne vuole. Se l’arbitro dà calcio di rigore non è uno scandalo”. 

Il centrocampista ex Spal e Avellino fra le altre, commenta la gara di sabato: “E’ stata una partita dura perché sapevamo che la Salernitana era una squadra fisica. Però, noi a tratti abbiamo fatto una buona partita. Manca un po’ di lucidità nel concludere l’azione negli ultimi metri. Questo è un aspetto che dobbiamo migliorare. Sono queste piccolezze a determinare il nostro cammino”.

Sul goal sciupato da Carretta nel finale, Arini assolve il compagno: “Non era facile. E’ un attimo. Il portiere stava uscendo, lui ha deciso di affrettare la conclusione. Peccato, poteva essere una vittoria importante”. 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News