Connect with us

News

Moviolone di Samp-Salernitana: Prontera ok, inesistenti rigori contestati dalla Salernitana

Prestazione sufficiente quella dell’arbitro Alessandro Prontera di Bologna, chiamato a dirigere ieri la sfida tra Sampdoria Salernitana. Il fischietto emiliano ha diretto senza grosse sbavature una partita corretta: in totale sono stati commessi 24 falli, di cui 16 da parte dei giocatori granata e 8 da quelli blucerchiati.

Una partita incanalata sui binari della correttezza con due interventi nei primi minuti: al 10′ e al 12′ Prontera ammonisce prima Silva per un fallo su Antonucci nel cerchio di centrocampo e poi Dziczek per un intervento simile sullo stesso Silva: due decisioni forse severe ma che hanno “tranquillizzato” la partita che scorre senza intoppi fino al 79′ quando i granata protestano per un presunto tocco di mano di  Regini in area di rigore su un cross di Casasola. Dalle immagini però è evidente che il difensore blucerchiato tocca la sfera con la schiena dopo essersi girato nel tentativo di neutralizzare il traversone dell’italo-argentino.

Pochi minuti dopo, all’83’, Prontera estrae giustamente il cartellino giallo, questa volta per ammonire il neo entrato Jankto, reo di aver allontanato il pallone per ritardare la ripresa del gioco dopo essere stato pescato in posizione di fuorigioco. Ammonito anche Djuric a due minuti dal novantesimo: il bosniaco prova a togliere palla a Ferrari contrastandolo duramente. Una decisione, in questo caso, leggermente severa. Giusta invece la scelta di non concedere il rigore nel finale alla Salernitana che ha timidamente protestato per un lieve contrasto tra Kupisz e un difensore ligure.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News