Connect with us

Calciomercato

Mercato invernale, domani via ufficiale ai depositi: c’è tempo fino al 31 gennaio. Da sfoltire lista over

Comincerà ufficialmente domani il calciomercato invernale di riparazione. Il 3 gennaio è infatti la prima data utile per le società professionistiche italiane per depositare nuovi contratti in entrata e trasferimenti ad altri club. Sarà il solito mese di trattative concitate, con la piccola agevolazione della deadline iniziale del 18 gennaio che è stata spostata in avanti, al “classico” 31 gennaio, per adeguarsi alle altre leghe europee. Dunque, si giocheranno due turni di campionato con il calciomercato ancora aperto, cosa che a inizio stagione il governo del calcio avrebbe voluto evitare. Missione riuscita per la compravendita estiva dei calciatori, non per quella invernale: il gong sarà alle ore 20:00 del 31 gennaio, con l’ultima e frenetica tre giorni milanese all’hotel Melià a tenere banco per gli ultimi affari. Non avranno solo questa finestra, infine, gli svincolati, tesserabili dai club entro il 31 marzo.

I primissimi movimenti saranno in entrata, con i cinque calciatori prestati al Pro Piacenza (clicca qui per leggere) con in testa Volpicelli che faranno ritorno alla base dopo il game over del club rossonero, che è arrivato alla terza rinuncia in campionato; alla quarta, scatterà la radiazione, come accaduto l’anno scorso col Modena. Deadline il 20 gennaio ma i movimenti di ritorno a Salerno dovrebbero essere ratificati prima, con annesso dirottamento ad altri club di terza serie che la Salernitana – con il dirigente Alberto Bianchi – dovrà presto individuare. Possibile che venga dato un aiuto alla Paganese in tal senso.

Occhio anche alla lista over che va sfoltita, se si vuole puntare ad ingaggiare rinforzi: attualmente la Salernitana ha 20 giocatori sotto contratto con questi criteri, di cui due sono rimasti fuori dai giochi nella prima parte di stagione (Signorelli e Russo). Mentre per il portiere il discorso è a parte, perchè sempre inseribile di settimana in settimana, il venezuelano dovrebbe cambiare aria. Il limite di over 23, come è noto, è di 18 elementi. A meno che l’arrivo di Gregucci non rimescoli le carte in tavola. Serve qualità, lì in mezzo ma, in primis, la corsa. L’allenatore, però, sembra intenzionato a chiedere elementi che possano garantire più dinamismo in un centrocampo molto fisico: il solo Akpa, peraltro in condizioni fisiche precarie, non basta.

Discorso giocatore bandiera: a differenza di quanto accaduto nella seconda parte della stagione 2015/16 quando Tuia, tenuto fuori lista a inizio torneo perchè infortunato, fu aggiunto a inizio febbraio come elemento bandiera, sfruttando la quarta stagione in corso consecutiva col cavalluccio sul petto, la Salernitana non potrà fare altrettanto con Schiavi. La Lega B – da due anni ormai – ha variato il regolamento, obbligando le società e iscrivere nell’elenco di giocatori bandiera (due in tutto) soltanto elementi che abbiano disputato già quattro stagioni consecutive e non porzioni di esse. Per il capitano, l’appuntamento con la lista bandiera è rinviato all’anno prossimo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato