Connect with us

News

Mazzarani dal ritiro: “Salerno tappa fondamentale per me, Colantuono ci sta forgiando in vista del campionato”

mazzarani

RIVISONDOLI (AQ) – Impiegato nel primo tempo dell’amichevole (QUI l’articolo) con la rappresentativa di dilettanti abruzzesi, Andrea Mazzarani è intervenuto ai microfoni di Radio Bussola 24 nel corso di Speciale Ritiro per fare il punto della situazione sulla sua avventura in granata: “Bilancio positivo, stiamo lavorando tanto a livello fisico. Chiaramente oggi si avvertiva un po’ di stanchezza ma è normale. In ritiro è importante fare gruppo e ciò sta avvenendo”.

Sugli obiettivi di squadra e personali: “Le mie ambizioni sono quelle di fare un grande campionato e di aiutare la squadra a fare meglio dell’anno scorso. Personalmente voglio dimostrare quanto fatto in passato, per me questa è una tappa importante. Ero andato in Serie A col Crotone, per alcune situazioni che ancora non ho ben capito sono andato via e quando rescindi a fine mercato non è facile trovare collocazione. Ho sposato il progetto del Catania in Serie C che a livello personale mi ha fatto crescere tanto. Sono maturato e mi sento pronto a dimostrare nuovamente quello che valgo”.

Il centrocampo è il reparto che ad ora presenta maggiore concorrenza: “Essere in tanti, e anche bravi, rappresenta un motivo in più per spingere. Chiaramente il mister e la società faranno le loro valutazioni anche perché per fare un buon campionato non servono solo gli undici titolari”.

Sulla personale collocazione tattica“L’anno scorso ho giocato da mezzala anche se le mie caratteristiche sono diverse da quelle degli altri compagni. Ho propensione offensiva e il mister mi chiede di dare una mano in entrambe le fasi”.

Mazzarani evidenzia poi gli ingredienti fondamentali per affrontare il campionato cadetto“Ho giocato in Serie B per tanti anni. C’è bisogno di una rosa ampia e del gruppo: i giocatori bravi sono ovunque ma se vediamo le squadre che hanno vinto negli ultimi anni si è sempre visto un gruppo importante; in tal senso siamo sulla strada buona. Conoscevo Di Roberto, poi gli altri li ho affrontati tante volte. É un gruppo di bravi ragazzi, c’è voglia di far bene. Il burlone? Ci sono tanti ragazzi simpatici come Schiavi, Pucino, Rosina”.

Il rapporto con Colantuono“All’inizio si pensa solo a lavorare, il rapporto nascerà col tempo. É un allenatore che pretende tanto anche in queste amichevoli. Ci sta già forgiando a livello mentale, credo che sia un aspetto importante”.

Infine una chiosa sui supporter granata: “Ai tifosi mi sento di dire che ci sarà sempre il massimo impegno, cercherò di sudare sempre la maglia. Giocare all’Arechi per un giocatore rappresenta una tappa importante, il pubblico sarà il dodicesimo uomo in campo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News