Connect with us

News

Mazzarani a TV Oggi: “Siamo un gruppo unito, tra qualche giornata verrà fuori il potenziale”

La grande euforia post-Verona lascia gradualmente spazio all’attesa per vedere i granata in campo allo stadio “Zini” di Cremona. Il trequartista della Salernitana Andrea Mazzarani è intervenuto questa sera nella trasmissione “Amici Granata” in onda su TV Oggi ed ha commentato la vittoria di sabato scorso contro gli scaligeri: “E’ stata una settimana felice per noi, perché abbiamo vinto contro la capolista. Sicuramente non abbiamo staccato la spina, quindi è importante rimanere sempre sul pezzo. La Serie B è così, se non vinci contro a Cremona ti viene azzerato quanto di buono fatto contro il Verona. Contro l’Ascoli? Sì, mi aspettavo di giocare, quindi mentalmente ero preparato e sono contento della fiducia del mister Colantuono. Nei secondi tempi abbiamo più benzina nelle gambe rispetto agli altri, secondo me bisogna avere più consapevolezza nel gioco e, man mano andremo avanti in campionato, sicuramente andremo lontano. Con il Verona è stato l’inizio di un nuovo cammino, fatto di maggiore coraggio, le qualità per farlo ci sono. Certo, quando la squadra è in difficoltà c’è sempre la possibilità di fornire palloni alla nostra torre Djuric, ma questo non deve essere il nostro marchio di fabbrica. Giocare avanti alla difesa? Ci ho pensato più volte, non mi dispiace, anche se fisicamente mi sento ancora forte e il vizio di stare in zona gol non me lo tolgo facilmente. Mezzala o trequartista? Preferisco giocare in generale, ho altre caratteristiche rispetto ad Akpa e Castiglia, mi piace prendere palla e destreggiarmi in mezzo al campo. Akpa Akpro secondo me è una delle mezzale più forti della B, rispetto agli altri lo conoscevo un po’ meno, ma ha una velocità disarmante. “.

I granata di mister Colantuono saranno di scena sabato allo stadio “Zini” la truppa di Mandorlini: “La Cremonese? Il mister ci ha fatto vedere che si difendono molto bene e ripartono forte. I lanci lunghi non ci porteranno a niente, stiamo provando le giocate manovrate con maggior giropalla. Credo sarà 3-5-2, perché con questo modulo la squadra ha fatto una buona prestazione. Mi aspetto di giocare? Mi alleno sempre con l’aspettativa di farlo, come fanno tutti. Non è facile per il mister questa situazione, ha l’imbarazzo della scelta. Noi siamo un grande gruppo proprio perché non ci sono antipatie, siamo compatti e nessuno si arrabbia se non scende in campo”.

Mazzarani ha parlato dell’organizzazione capillare del club di via Allende e degli obiettivi stagionali: “Per quanto riguarda l’alimentazione abbiamo delle linee guida, ad esempio in ritiro mangiavamo pasta al sugo, bresaola o fetta di pollo. Durante la settimana, dopo lo sforzo fisico, c’è il reintegro con qualche integratore che cambia a seconda dei casi. La nostra è una squadra molto fisica ed anche nuova, quindi la stazza e anche il fatto di non conoscersi bene ha fatto sì che ci potessero essere delle battute d’arresto dal punto di vista delle prestazioni. Fra qualche giornata, secondo me, verrà fuori il nostro vero potenziale, quindi dobbiamo continuare a fare punti per toglierci grandi soddisfazioni. E’ una rosa di giocatori esperti e validi, quindi è una grossa dote che abbiamo: chiunque gioca dimostra di tenerci e fare bene. L’obiettivo minimo è migliorare il risultato della passata stagione, quindi i play-off. Questo campionato, nonostante sia a 19 squadre, è comunque molto lungo. Dobbiamo rimanere con i piedi per terra, si può avere successo solo con la continuità e con la cattiveria e noi abbiamo la fortuna di avere una rosa molto ampia”. 

Arrivato in maglia granata, Di Gennaro ha deluso le aspettative di torcida e addetti ai lavori: “Davide viene da una stagione alla Lazio, in cui ha giocato poco e niente. Arriva qui con grandissime aspettative e forse ha fatto il passo più lungo della gamba: forse voleva rimettersi in gioco, ma non è facile a livello mentale e fisico entrare in campo e fare subito la differenza. Bisogna anche considerare la preparazione che ha fatto alla Lazio, sicuramente diversa dalla nostra. Non vediamo l’ora che stia bene, potrà darci un grande contributo”. 

 

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News