Connect with us

News

L’ex Zampa vota Palumbo e Signorelli: “Due grossi giocatori, Antonio saprà imporsi da play”

L’ex centrocampista granata Enrico Zampa ha guadagnato la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia col suo Monopoli ai danni del Piacenza. La sfida si è protratta ai rigori, dove quello decisivo lo ha segnato proprio il calciatore di Frascati: “Ho segnato il gol decisivo, ma l’importante è aver passato il turno – racconta ai microfoni di Radio Bussola 24 – Ce lo meritavamo, abbiamo sprecato l’occasione di vincere al 90’, ma poi siamo stati bravi a portare a casa la qualificazione rimettendo le cose a posto“.

Il prodotto delle giovanili della Lazio dice la sua anche sulla squadra che sta allestendo la Salernitana, dove ha più di un amico, perché prima di approdare al Monopoli ha militato nella Ternana, dove ha conosciuto Palumbo e Signorelli: “Seguo spesso e volentieri la Salernitana. È partito un mio caro amico come Tuia, che è andato al Benevento e gli faccio il mio in bocca al lupo. Conosco anche Signorelli e Palumbo con cui ho giocato a Terni. Palumbo prima giocava mezzala, poi è stato spostato davanti alla difesa, avendoci giocato contro l’anno scorso posso dire che lui è un ottimo regista. Ha un gran mancino e la giusta personalità per imporsi a Salerno. Faccio un in bocca al lupo anche a Signorelli, gran giocatore, gli auguro di fare un gran campionato. Comunque il mister è una garanzia, anche se non saprei parlarti del modulo. Inoltre so che saranno ufficializzati giocatori molto importanti per la categoria nei prossimo giorni“.

Zampa si riferisce a Alessandro Micai e Djavan Anderson, i quali aspettano lo svincolo d’ufficio da parte del Bari per poter raggiungere i loro prossimi nuovi compagni. A questo punto ne approfitta anche per commentare la vicenda del Bari e l’interessamento di Claudio Lotito, presidente che conosce benissimo, all’acquisizione della società pugliese: “Mi auguro che in una piazza come Bari possa entrare una persona come il presidente Lotito. Leggo che c’è un forte interesse e mi auguro possa risollevarla perché è brutto vedere una piazza del genere ripartire dalla Serie D. È stato il mio presidente per parecchi anni, mi sono trovato molto bene con lui, poi ci siamo separati ma mi ha sempre trattato nel migliore dei modi“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News