Connect with us

News

VIDEO. Kristoffersen-Coulibaly, la Salernitana batte il Palermo a S. Gregorio

TABELLINO  –  PALERMO-SALERNITANA 1-2 (AMICHEVOLE)

PALERMO (4-3-2-1): Massolo (1′ st Pelagotti); Marong, Peretti (1′ st Buttaro), Marconi (1′ st Lancini), Doda; Luperini (17′ st Mauthe), Odjer (1′ st De Rose), Giron (1′ st Accardi); Floriano (1′ st Silipo), Fella (1′ st Corona); Kanoute (18′ st Broh). A disp: Misseri, Almici, Crivello. All: Filippi.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Bogdan (1′ st Aya), Gyombér (1′ st Strandberg), Jaroszynski (24′ st Sy); Zortea (24′ st Galeotafiore), M. Coulibaly (26′ st Vitale), Schiavone (1′ st Di Tacchio), Capezzi (1′ st Obi), Ruggeri; D’Andrea, Kristoffersen (1′ st Djuric). A disp: Russo, De Matteis. All: Castori

Arbitro: Robilotta di Sala Consilina (Vitale/Capasso)

Note: Marcatori: 18′ Kristoffersen (S), 21′ st Coulibaly (S), 30′ Silipo (P, rig.); Angoli: 3-2; Ammoniti: Vitale (S), De Rose (P); Recupero: 2′ st


SAN GREGORIO MAGNO (SA). A San Gregorio Magno la Salernitana batte 2-1 il Palermo, nella quinta amichevole pre campionato, con una rete per tempo di Kristoffersen e Coulibaly. Discreta prova difensiva, ancora da registrare l’attacco. Sugli scudi Ruggeri, Capezzi e Coulibaly.

Primo tempo

Castori ritrova nell’undici base Bogdan e lancia Kristoffersen dall’inizio vicino a D’Andrea, riposo quindi per Djuric. Jaroszynski agisce da braccetto sinistro, davanti alla difesa regia affidata a Schiavone. Assenti Veseli e Cavion; Boultam e gli ultimi arrivati Lassana Coulibaly e Kechrida si sono allenati a parte prima della partita pur non essendo a disposizione. Al 3′ primo tiro in porta del match, Schiavone calcia alto col destro dal limite. Un minuto dopo D’Andrea sfrutta una sponda di Kristoffersen su cross di Zortea e va vicino all’1-0 sfiorando di sinistro la traversa. Nel primo quarto d’ora di gara tanto possesso palla rosanero, particolarmente attivo l’ex Fella. Al 18′ Salernitana avanti. Gran filtrante di Capezzi che chiude l’uno-due con Schiavone, l’ex Bari crossa basso in mezzo per Kristoffersen che, dopo il primo piattone respinto da Massolo, appoggia in rete da due passi. Al 27′ corner di Schiavone, svetta Bogdan, palla alta. Poche le emozioni, al 36′ D’Andrea calcia altissimo col destro dal limite dell’area. Pochi secondi dopo l’ex Foggia ci riprova da posizione defilata, risposta di Massolo con i pugni. Al riposo è 0-1. Attimi di apprensione nell’intervallo. Malore dovuto al caldo per il calciatore rosanero Valente, grazie all’intervento dei sanitari il ragazzo ha subito ripreso conoscenza.

Secondo tempo

Ad inizio ripresa Castori toglie Bogdan, Gyombér, Schiavone, Capezzi e Kristoffersen per inserire Aya, Strandberg, Di Tacchio, Obi e Djuric. Al 7′ pericoloso Marong di testa su corner. Al 12′ punizione in mezzo di De Rose, Doda di testa la mette alta da posizione favorevole. Al 21′ la Salernitana trova il raddoppio. Disimpegno errato di Marong che regala palla a D’Andrea che la difende per l’arrivo di Obi, l’ex Chievo cambia benissimo il gioco per Coulibaly che va in porta tutto solo e di piatto destro batte Pelagotti. Al 24′ Castori richiama Zortea e Jaroszynski per inserire Galeotafiore e Sy, poco dopo dentro anche Vitale per Coulibaly. Al 29′ l’arbitro fischia rigore per il Palermo per un’entrata di Obi su Mauthe, dal dischetto Silipo spiazza Belec. Partita che si incattivisce nel finale per qualche entrata scomposta, scintille Vitale-De Rose, entrambi ammoniti. Al 46′ occasionissima per Doda che salta Galeotafiore in area e calcia a giro, Belec è provvidenziale a smanacciare in angolo. Sul corner Corona cicca il tiro col sinistro. Finisce 1-2, discreta prova degli uomini di Castori, solo qualche brivido nel finale. Di seguito le immagini salienti del match:

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News