Connect with us

News

Juve Stabia, terzo ko di fila: “Prestazione del Vigorito mi conforta, recuperiamo energie per Salerno”

Tre sconfitte in altrettante partite per la Juve Stabia dopo il lockdown. Le vespe di Fabio Caserta hanno perso anche a Benevento e venerdì sera all’Arechi, per il loro secondo derby consecutivo, saranno più che arrabbiate, alla ricerca di pesanti punti salvezza.

“Bisogna recuperare energie fisiche e mentali e pensare subito alla prossima partita, ormai è inutile pensare a quella col Benevento, non servirà più. In vista di Salerno ripartiamo dalla prestazione e non dal risultato, dagli errori che ci stanno penalizzando. Alla prima disattenzione veniamo castigati e prendiamo gol. Siamo poco incisivi sotto porta e poi, quando andiamo sotto, è difficile rimettere le cose a posto soprattutto in questi frangenti. – ha affermato ieri il tecnico stabiese nella sala stampa dello stadio Vigorito – Abbiamo fatto una grande prestazione al cospetto di una squadra la cui classifica parla da sola. Con il Benevento in dieci uomini paradossalmente è stato peggio. I nostri avversari cercavano di giocare e ci aspettavano, la forza del Benevento è nota ed emerge ancora di più con le qualità dei singoli sotto linea palla”.

La lotta salvezza è infuocata. “Le difficoltà di arrivare all’obiettivo le conoscevamo dall’inizio, in un momento per noi importante c’è stato poi lo stop del campionato che ci ha penalizzato. Ricominciare con tre sconfitte fa male ma non dobbiamo arrenderci: se le prestazioni sono queste dobbiamo pensare solo positivo. – dice Caserta – Venerdì recupereremo qualche giocatore (Cissè e Ricci, nda), ma chi ha giocato a Benevento ha fatto bene. Dobbiamo migliorare ed evitare quei minuti di blackout. Bisogna avere pazienza e forza, perché le partite si possono sempre recuperare. Se devo valutare esclusivamente la prestazione, dico che è un continuo crescendo, rispetto a Pescara prima e poi Livorno. Non era facile giocare a viso aperto contro una squadra che ha stravinto campionato, alla vigilia ero preoccupato. Il rammarico è che quando non puoi vincere devi essere più furbo e intelligente nel non perdere. Purtroppo paghiamo i minimi errori. Guardiamo avanti in silenzio e pedaliamo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News