Connect with us

News

Jallow chiede scusa: “Insultati me e la mia famiglia, ma ho sbagliato. Darò il massimo per la Salernitana”

Lamin Jallow torna sui suoi passi. Gli screzi di ieri con il pubblico nel settore Distinti, dopo il gol dell’1-1, e quelli a fine partita con i tifosi in Curva Sud hanno fatto passare in secondo piano la soddisfazione per il ritorno alla vittoria della Salernitana contro il Crotone. L’ira della torcida granata poi è sfociata a fine partita in un’attesa, all’esterno del Varco 1, senza però nessun confronto tra il calciatore e il gruppo di supporter. La società infliggerà una multa salata a Jallow che intanto ha voluto chiedere scusa alla piazza in questo video pubblicato sui canali ufficiali.

2 Commenti

2 Commenti

  1. domenico

    17/12/2019 at 10:09

    grazie per le parole da parte di tutta la curva sud (chi ti scrive e” un abbonato ), succede nel calcio di essere insultato ma tu come lo sei gia” devi continuare ad essere un vero tifoso e leader della salernitana, come hai gia”dimostrato anche nelle tue parole. chi ti ha insultato non e” un tifoso ultras ma non e’ un salernitano e chiedo io scusa a te per le offese personali, che non hanno nulla a che fare con lo sport del calcio. un consiglio: segna per noi , ma sopra ogni cosa segna per salerno. come un vero campione che si chiama jallow sa fare,saluti e abbracci a te e famiglia.

  2. Katia

    17/12/2019 at 13:08

    Jallow ha sbagliato e chiesto scusa; la Società lo multerà, la Questura intende indagare sulla sua condotta. Però il calciatore granata ha anche pubblicamente denunciato un episodio assolutamente vergognoso che non può e non DEVE passare in cavalleria; sbaglia anche Jallow quando liquida il tutto con “This is football”, perché NON È E NON DEVE ESSERE QUESTO IL CALCIO! Dunque mi chiedo quando la Società (ma l’Arechi è dotato di un impianto di videosorveglianza, o no?) e la Questura decideranno finalmente di scomodarsi a tutelare, non tanto i calciatori, quanto principalmente i rispettabilissimi veri tifosi granata che non hanno piacere a condividere la loro casa con i soliti famigerati soggetti?

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News