Connect with us

News

Italiano gongola dopo il blitz dell’Arechi: “Vinto contro squadra che si giocava tutto, partita preparata in due giorni”

Chiude in bellezza lo Spezia che espugna lo stadio Arechi nell’ultima giornata della regular season presentandosi ai play-off come terza classificata e come squadra da battere. Un successo meritato quello conquistato dalla compagine ligure che avrebbe potuto realizzare anche altri gol come analizzato a fine gara dal tecnico Vincenzo Italiano: “Sono molto soddisfatto, perché nonostante le numerose difficoltà che avevamo fra infortuni e diffidati, siamo venuti qua a Salerno e abbiamo vinto contro una squadra che si giocava praticamente tutto. Siamo fin qui contentissimi per quanto fatto, ma la nostra stagione continua e lunedì si riparte per preparare una semifinale dall’importanza vitale. Il problema della fase realizzativa stava iniziando a preoccuparmi, perché nelle gare precedenti avevamo creato tanto senza però riuscire a fare gol. Siamo arrivati questa sera a farne due, finalmente ci siamo sbloccati dopo tanto tempo, sono contento per i ragazzi perché questa astinenza da gol stava iniziando a pesare. Questa sera avremo potuto farne anche altri, ma va bene così, l’importante era gonfiare la rete”.

Una partita preparata in pochi allenamenti: “Abbiamo preparato la gara di Salerno in due giorni, con peraltro giocatori adattati in ruoli difficili, come ad esempio Bastoni nel ruolo di centrale difensivo, oppure anche Acampora che ha disputato un’ottima prestazione da esterno. Ma mi sento di dire che è una tendenza che si è verificata praticamente sempre durante la stagione, perché ogni volta che un giocatore veniva schierato fuori ruolo sapeva sempre farsi trovare pronto, disputando prestazioni di valore”.

E ora i liguri sono attesi dagli spareggi promozione: “Ai playoff affronteremo squadre forti, ce la vedremo con Chievo o Empoli, due squadre blasonate che vorranno puntare a tornare in Serie A. Noi dobbiamo pensare a preparare al meglio le due gare della semifinale cercando di giocare come abbiamo sempre fatto durante l’anno, conservando la nostra identità di gioco e dando tutti noi stessi su ogni pallone: siamo nella storia ed è bellissimo, ma non vogliamo fermarci”.  

Soddisfatto anche l’ex granata Matteo Ricci: “Sono contento della mia prestazione, dell’assist a Mora e soprattutto della prestazione di tutta la squadra, che anche questa sera è stata ottima. Avevamo tanti giocatori fuori, tanti diffidati che sono giustamente restati in panchina. La prestazione in ogni caso c’è stata anche questa sera da parte di tutta la squadra, siamo un gruppo davvero unito e le cose a volte sembrano che vengano da sole; la squadra mi pare che stia davvero bene e non poteva presentarsi meglio alla semifinale playoff”.

Prova positiva anche per Simone Bastoni, schierato in una inedita posizione in difesa: “Stiamo provando emozioni forti, sono contentissimo per la squadra e anche per la mia prestazione da centrale difensivo, in un ruolo a cui non ero abituato, ma nel quale mi son trovato bene. Il mister mi aveva provato lì durante la settimana e sono contento per come é andata, ma in ogni caso devo dire che tutta la squadra ha girata bene, sicuramente un segnale positivo in vista della semifinale playoff”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News