Connect with us

News

Il moviolone di Salernitana-Spezia: direzione positiva, sacrosanta l’espulsione di Maistro

È stata una direzione arbitrale positiva quella del signor Valerio Marini di Roma, chiamato a dirigere la sfida tra Salernitana e Spezia che ha visto i liguri imporsi per 2-1. Una partita tutto sommato tranquilla ma che ha comunque nascosto delle insidie al direttore di gara romano che dopo 5′ va già a richiamare Gondo dopo un contrasto in area: l’attaccante ivoriano chiedeva il calcio di rigore per una spinta di Bastoni ma dalle immagini è evidente come il contatto sia davvero leggero. Passano cinque minuti ed il direttore di gara viene chiamato nuovamente in causa: su un lancio di Lopez la palla viene deviata da un avversario e arriva a Djuric che controlla ma la sfera finisce sul braccio di Bastoni al limite dell’area. Nell’occasione l’arbitro ha concesso il vantaggio ai granata, poi andati al tiro con Gondo.

Pochi secondi dopo è lo Spezia a protestare per un intervento di Di Tacchio su Mora al limite dell’area di rigore ma l’intervento del centrocampista granata sembra essere regolare come quello successi di Kiyine ai danni di Di Tacchio con l’arbitro che non è intervenuto in entrambe le occasioni. Il primo cartellino giallo arriva al 21′ e viene sventolato nei confronti di Di Tacchio, reo di aver fermato fallosamente Mora in un contrasto a centrocampo: giusta, anche in questo caso, la decisione del fischietto che due minuto dopo ammonisce anche non interviene alla mezz’ora quando Gondo viene atterrato in area di rigore salvo rialzarsi e andare a segno. Al 35′ ammonito anche Maistro per un intervento in netto ritardo sull’ex Ricci, partito in velocità palla al piede.

La ripresa sia apre con un cartellino giallo per Maggiore dopo un fallo su Di Tacchio in ripartenza: fallo tattico e ammonizione sacrosanta. Al 52′ bel momento di fair play: dopo un contrasto con Mora, Akpa Akpro resta dolorante a terra. Maistro, in possesso di palla, la mette fuori per consentire ai sanitari granata di soccorrere il compagno di squadra e alla ripresa del gioco gli ospiti restituiscono la sfera alla compagine granata. Al 13′ della seconda frazione ammonito anche Migliorini per un fallo di mano ma il giallo che peserà tanto sull’esito della partita è quello rimediato al 61′ da Maistro: secondo cartellino giallo per un ingenuo pestone a Ramos che costa l’espulsione all’ex Rieti. Da quel momento, inevitabilmente, la partita si spegne con il direttore di gara che si deve limitare a gestire qualche contrasto senza mai dover ricorrere al cartellino se non per espellere, nel finale, il team manager granata Salvatore Avallone per proteste.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News