Connect with us

Calciomercato

Iannoni rientra da Ancona e spera nel salto: “Con un po’ di fortuna vorrei giocarmi le mie carte”

Sono tanti, ben 18, i calciatori che rientreranno alla Salernitana dai vari prestiti in giro per l’Italia nelle categorie inferiori (clicca qui per leggere), molto pochi però quelli che rimarranno in granata, quantomeno per essere esaminati in ritiro. Tra questi c’è Edoardo Iannoni, mediano classe 2001 reduce da una stagione molto positiva in Serie C con la casacca dell’Ancona Matelica: 38 presenze e 3 gol tra campionato, coppa e playoff in maglia dorica per lui.

La stima del direttore

Già a gennaio il diesse Sabatini confessò di aver cercato di anticipare il suo ritorno in granata: voleva pagare una clausola per interrompere anzitempo il contratto di cessione temporanea, ma i marchigiani si opposero. Ora la dinamica mezzala potrà cominciare la stagione in granata con l’obiettivo concreto di strappare la permanenza in massima serie, non disdegnando anche la possibilità di essere nuovamente ceduto in prestito, magari in Serie B, per un ulteriore step di crescita. Per farlo, però, occorrerà procedere al prolungamento del contratto, che scade nel 2023. Bravo in fase di interdizione, dotato di grandi capacità di corsa e anche discreta visione di gioco, il ragazzo potrebbe tornare utile. Al momento è in vacanza in Giappone per ricaricare le batterie e non vede l’ora di sfruttare la chance. “Ma devo ancora migliorare nella gestione dell’ultimo passaggio”, ha confessato in una recente intervista rilasciata a Centropagina.it.

Umiltà e ambizioni

Quello austriaco non sarà il primo ritiro in granata del ragazzo laziale, pescato nel 2020 dal Trastevere (Serie D) dall’allora direttore sportivo Fabiani. Fabrizio Castori lo portò a Sarnano due estati fa e gli diede la possibilità di esordire in prima squadra (2 presenze, una in Coppa Italia e l’altra in campionato, ad Empoli), ma il ragazzo aveva necessità di farsi le ossa. Dapprima il prestito alla Juve Stabia, senza sussulti, poi quello all’Ancona Matelica che lo ha fatto balzare in cima alle liste dei talent scout. Oggi Iannoni sembra pronto per essere attentamente valutato nel precampionato, dopo aver stregato anche Sabatini nelle relazioni che gli sono state portate: “Per me è stato un anno importante sotto tutti i punti di vista. La stagione è andata oltre ogni più rosea aspettativa, anche dal punto di vista della squadra. Personalmente mi porto dietro la consapevolezza di aver messo le basi per poter continuare a crescere nelle categorie superiori. Il futuro? Bisogna fare passi corretti, uno alla volta. Ragionando per step di crescita, al Serie B sarebbe più idonea per mettersi in discussione ma, con un po’ di fortuna, potrei anche provare a giocarmi le mie carte in Serie A. Il calcio è strano, basta un episodio positivo per cambiare la storia. Io penso a restare con i piedi ben saldi a terra e ad andare in ritiro con la Salernitana, poi valuterò il da farsi con la società e il mio procuratore”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato