Connect with us

News

Grosso presenta la sfida di sabato: “Gara complicata, Salernitana sarà protagonista”. E su Ragusa…

Conferenza stampa oggi, partenza per Salerno domani mattina, ove la squadra, nel pomeriggio, effettuerà rifinitura. Fabio Grosso, tecnico del Verona, ha le idee chiare su come affrontare i granata nella gara di sabato: “Sarà una gara complicata, difficile, avranno voglia di essere protagonisti in casa ed imporre ritmi alti, di saltarci addosso. Avranno dalla loro un pubblico caldo che li inciterà. La Salernitana ha tanti cambi, non conosciamo ancora con quale modalità giocherà. Proviene da una gara dominata in casa, una brutta sconfitta fuori ed un nuovo risultato positivo in casa. Hanno delle caratteristiche precise. Serviranno tante energie per tutti i 90 minuti. Dovremo essere bravi a saper controbattere ed essere pronti, sarà difficile ma dobbiamo sicuramente provare a farla nostra con le nostre caratteristiche”.

Il tecnico del Verona si sofferma sull’importanza del gruppo: “In questa squadra, al di là di chi scende in campo dall’inizio, tutti sono determinanti. La stessa cosa varrà per la partita di sabato, dove sarà importante l’apporto di tutti i calciatori a disposizione. Sul percorso in campionato – aggiunge il campione del mondo 2006, il Verona si presenta a Salerno da capolista – siamo contenti di quanto fatto finora, ma allo stesso tempo consapevoli che non servirà a niente se non sapremo continuare a farlo. Il nostro obiettivo principale è portare entusiasmo nell’ambiente, e per riuscirci dobbiamo continuare a fare prestazioni convincenti. Stiamo lavorando per conoscerci e fare tutti insieme un passo alla volta, migliorando di giorno in giorno. Serve grande disponibilità ed umiltà nell’affrontare ogni partita”.

Con tante gare ravvicinate (con il Verona reduce da un duplice 2-1 a Crotone e Spezia), non è escluso qualche cambio nell’undici titolare: “In questo momento, con tante gare ravvicinate, serve soprattutto recuperare dal punto di vista mentale ed essere uniti e pronti per fare una grande prestazione: a scendere in campo saranno i calciatori che meglio avranno recuperato le energie.

Grosso, poi, si sofferma su alcuni singoli che potrebbero trovare spazio a Salerno: “Lee? E’ stato fuori per tanto tempo, ma ha giocato tante partite. E’ tornato con un ritmo importante, l’ho utilizzato subito appena l’ho avuto a disposizione. Non so ancora con quali interpreti mi presenterò a Salerno. Abbiamo poco tempo per prepararla. Saranno importanti i cambi. Zaccagni? Mattia – aggiunge Grosso – è uno dei tanti calciatori di qualità che abbiamo. Ha peccato di continuità negli ultimi anni, ma non per demeriti suoi quanto per gli infortuni che ha avuto. Dobbiamo saper mettere in campo le sue qualità, facendogli trovare continuità. Davidowicz? Ha le caratteristiche per essere presente in campo a SalernoMatos? Ryder ha caratteristiche rare da trovare nel torneo cadetto. Ha ampi margini di miglioramento, soprattutto se impara ad essere costante in partita. Diventa un giocatore difficilissimo da prendere. Ha caratteristiche fisiche e mentali di livello. Balkovec? Giocare dopo tanto tempo non è mai facile. Ha fatto una partita bella. Sono contento della sua prestazione. Ci tornerà utile, già a partire da Salerno”.

Un altro giocatore di assoluto valore è, ad esempio, Laribi: “Per noi Karim è un giocatore importante perché ha grandissimi qualità. Devo essere bravo a scegliere quelli che riusciranno a giocare nella loro pienezza. Tupta? E’ un ragazzo giovane. Come faccio sempre con tutti, gli sono stato sincero e gli ho detto che ha caratteristiche importanti, ma non avrebbe trovato spazio in quanto fa parte di una squadra forte. Tuttavia, proprio per questo può rubare i segreti del mestiere dei suoi compagni di reparto. Gli ho trasmesso la mia fiducia”.

In questo avvio di stagione il Verona ha avuto alcuni infortuni muscolari: “Noi abbiamo la schiettezza di comunicare tutto quello che accade. Se ci guardiamo intorno, a mio modo di vedere, vi sono situazioni più gravi. Se giochiamo a ritmi alti è facile riscontrare queste problematiche. L’infortunio di Cissè, comunque, è dovuto ad un intervento. Per quanto riguarda gli altri sono problemi che possono capitare nel corso di una stagione. Per questa partita avremo fuori Bianchetti e Almici. Penso di recuperarli prima della sosta. Ragusa si è allenato con noi, aveva avuto un problema al ginocchio a causa di uno scontro in allenamento. Si è ripreso, a Crotone è subentrato con la giusta voglia. In uno scontro ha sentito nuovamente dolore, sta stringendo i denti. Vuole mettere le sue qualità a nostra disposizione”. 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News