Connect with us

News

FOTO. Ecco Kalombo, esterno di spinta sulla corsia destra: (per ora) si allenerà al Volpe

Un impetuoso esterno al servizio di Stefano Colantuono. Definizione più calzante non potrebbe essere utilizzata per definire le qualità calcistiche ed atletiche di Sedrick Kalombo, ventitreenne svincolatosi dalla squadra umbra del Gubbio. Il neo granata, italo-congolese, ha sostenuto questa mattina le visite mediche al Check-Up (clicca qui per leggere l’articolo) ma per ora si allenerà al Volpe in attesa di capire se e quando raggiungere il ritiro di Rivisondoli. Giunge a Salerno dopo una stagione vissuta da protagonista in terzia serie e terminata con il significativo score di 5 reti e 2 assist. Numeri che hanno fatto drizzare le antenne di numerosi operatori di mercato, con sirene della cadetteria che già avevano ammaliato il calciatore durante la finestra dello scorso mercato invernale. Non se ne fece nulla, con il ragazzo che, dopo qualche titubanza pagata sul terreno di gioco in termini di prestazioni, decise di concludere la stagione con i rossoblu eugubini.

Il percorso calcistico di Kalombo inizia nelle giovanili del Lecce, prima del fugace passaggio nella prima squadra salentina (2 presenze nella stagione 2012-2013) e del successivo trasferimento (2013-2014) nella Nocerina di Fontana, squadra estromessa dal torneo dopo l’indegna farsa andata in scena all’Arechi di Salerno. In casa molossa il ragazzo colleziona una sola presenza a Pisa, dove agisce da esterno basso di destra ed è travolto (5-2) con il resto della squadra. Il versatile esterno italo-africano mette insieme un minutaggio maggiore nella stagione 2014-2015, quando passa alla corte del Martina allenato da mister Ciullo. Nella squadra pugliese svolge quasi tutti i ruoli lungo la catena di destra (esterno basso, laterale intermedio e di centrocampo), ma l’annata ancora una volta è sostanzialmente avara di soddisfazioni. Il ragazzo avverte la sgradevole sensazione di una carriera che non decolla ed allora accetta il declassamento nei dilettanti (Gubbio), sperando di poter ricostruire pazientemente il suo percorso professionale. Scelta lungimirante alla luce dell’ultimo triennio, al termine del quale diverse società hanno bussato alla sua porta. La vera esplosione, come abbiamo anticipato in apertura d’articolo, è infatti avvenuta nel campionato appena passato agli archivi, nel corso del quale Kalombo, sollecitato e motivato a dovere da mister Cornacchini, ha totalizzato 30 presenze, impreziosite da 5 realizzazioni personali e 2 assist vincenti per i compagni.

Dal punto di vista tecnico-tattico, Kalombo è soprattutto un laterale di grande versatilità, anche se predilige soprattutto la fase offensiva. I suoi inizi da terzino destro in una difesa a quattro, infatti, palesarono non poche difficoltà a garantire continuità a livello difensivo. Distrazioni mentali, letture intempestive in fase di non possesso ed eccessi di esuberanza che ancora oggi necessitano di cura certosina. Dalla cintola in avanti (esterno in una mediana a quattro) ma anche come laterale intermedio (3-5-2/3-4-3) le prestazioni del neo granata risultano invece spesso interessanti ed incisive. Le sue doti podistiche, accompagnate da intraprendenza tecnica e vivacità atletica, rappresentano sovente un riferimento per i compagni adibiti alla costruzione della manovra. Il nuovo esterno granata risulta insidioso soprattutto quando può attaccare di rimessa, in campo aperto, garantendo spinta ma non sempre giocate estrose e lucide. Nell’ultima stagione ha mostrato anche un’interessante predisposizione a finalizzare azioni sul palo opposto rispetto alla zona di campo in cui si sviluppa la trama offensiva della squadra. Infine, detto delle sue doti dinamiche e della capacità di attaccare gli spazi, tanto peregrina non sembra l’ipotesi di impiegarlo anche come interno di centrocampo. Insomma, siamo al cospetto di un calciatore non ancora completamente sgrezzato, con ampi margini di miglioramento, che a Salerno avrà la possibilità di temprarsi ulteriormente e continuare a consolidare la sua posizione nel calcio che conta.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News