Connect with us

News

Finalmente l’Arechi torna fortino: in casa la Salernitana ha la miglior difesa del torneo

Finalmente l’Arechi è tornato a essere un fortino. I granata, complici le due giornate consecutive tra infrasettimanale e ultimo weekend, hanno giocato in casa già 4 partite sulle 6 totali di inizio campionato. Il bottino è tutto sommato soddisfacente: due pareggi contro Palermo e Ascoli, due vittorie contro Padova e Verona. In questo campionato equilibratissimo di B è importantissimo riuscire a conservare un certo equilibrio in casa, i punti tra le mura amiche pesano e vincere crea morale e classifica.

Anche contro il Verona il pubblico dell’Arechi ha dato un grosso contributo alla squadra. 10500 sugli spalti, tanto tifo, supporto dal primo al novantesimo. I calciatori hanno risposto presente, il gol di Jallow ha fatto partire la festa. Ma il dato più rilevante per Colantuono, confermato dai 90’ di sabato, è la solidità difensiva. In casa i granata difficilmente prendono reti: nelle quattro partite giocate solo la punizione di Ninkovic ha battuto Micai. È pur vero che in ogni gara la Salernitana ha rischiato (traverse di Padova e Palermo, miracoloso lo stesso Micai su Laribi contro l’Hellas), però va anche detto che mai il cavalluccio è stato realmente in difficoltà quando la gara si è disputata a Via Allende. E la classifica che vede momentaneamente i granata in zona playoff (attenzione, è troppo presto per fare calcoli) è il giusto premio alle fatiche di Schiavi e compagni. Lì dietro è sempre una battaglia, il capitano granata è il condottiero: mantenere questo ruolino significa candidarsi seriamente per gli spareggi.

Nessuna squadra nel campionato di B ha giocato 4 gare in casa, solo la Salernitana. Con il già citato gol subito da Ninkovic, i granata possono vantare la miglior difesa casalinga con Cremonese, Cittadella, Ascoli, Padova e Perugia. Il Padova gioca questa sera all’Euganeo con il Pescara, il Perugia ha giocato solo due partite in Umbria. Le altre formazioni sono a 3 gare disputate, la quarta per la Cremonese sarà proprio con la banda Colantuono. Nella classifica casalinga generale, invece, la Salernitana è terza dietro a Pescara e Spezia: entrambe hanno ottenuto solo vittorie e 9 punti. Il pareggio con l’Ascoli lascia ancora più rammarico da questo punto di vista, perché quei due punti in più avrebbero potuto fare la differenza in questo scorcio di campionato. Anche perché quando la Salernitana viaggia in trasferta, sono dolori. 2 partite e un solo punticino, 6 gol subiti e media retrocessione. Solo il Carpi ha subito più gol (10) però giocando due partite in più, poi ce ne sono altre con 6 reti subite (Padova, Perugia, Brescia, Foggia) ma nessuna ha giocato fuori casa solo 180’ come la Salernitana. Il doppio volto della Salernitana può divertire i tifosi perché all’Arechi i granata sono sempre ispirati, ma innervosisce sicuramente Colantuono alla disperata ricerca di equilibrio. Contro la Cremonese i granata avranno l’occasione per riscrivere queste statistiche, per poi tornare nel giardino di casa (anche se non proprio verdissimo, brutte le condizioni del prato dello stadio di Via Allende) per la sfida con il Perugia. Mai in questi anni in B la Salernitana era partita così bene all’Arechi, finalmente tornato a essere fortino inespugnabile.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News