Connect with us

News

Ferraro ricorda il blitz al Menti: “Spinsi l’avversario sul rigore. Ventura è una garanzia”

L’ultimo blitz a Castellammare di Stabia lo regalò lui con un rigore procurato e trasformato nel corso della ripresa. I granata di Agostinelli vinsero al termine di 90′ in cui le Vespe allenate da Eziolino Capuano misero in grande difficoltà Di Napoli e soci, capaci con tenacia e un pizzico di fortuna a portare a casa la massima posta in palio da un catino infernale: “È uno stadio non caldo, caldissimo. La Juve Stabia ha sempre fatto del ‘Menti’ uno dei suoi punti di forza” ricorda lucidamente ai nostri microfoni Emanuele Ferraro, oggi tecnico della Primavera del Cosenza. “Giocammo una partita incredibile, Pinna era in forma straordinaria e riuscimmo a tenere testa a quella Juve Stabia. Poi col rigore portammo i tre punti a casa anche se in quell’occasione spinsi un po’ l’avversario” rivela l’ex attaccante siciliano che si aspetta un altro derby infuocato: “Oggi la Juve Stabia è un’altra squadra così come la Salernitana, sarà una partita in cui i dettagli e la cattiveria faranno la differenza”.

Una sfida, quella in programma sabato in terra stabiese, non decisiva ma comunque importante per Di Tacchio e soci: “Credo che una partita o un episodio possano cambiare una stagione. È sicuramente una gara che può dare risposte importanti anche se il campionato è lungo. Non è una partita da ultima spiaggia, ma può dare la convinzione di giocarsi qualcosa di importante e del resto la Salernitana è una squadra costruita per riuscirci”.

Una squadra ambiziosa ma a cui manca un attaccante di razza stando a quanto dicono numeri e statistiche: “Se le squadre vogliono raggiungere degli obiettivi devono avere degli attaccanti che fanno gol ma questi devono anche essere messi in condizione di farlo. Un solo giocatore non può fare la differenza. Cerci? Non conosco bene la situazione ma è ancora un punto di domanda, è arrivato in ritardo ma non ha fatto ancora una partita da titolare e questo la dice lunga. È un giocatore che poteva e può ancora fare la differenza, i giocatori di qualità fanno sempre bene ma ripeto, ci deve essere un concetto di squadra per consentire agli attaccanti di andare a segno”.

Secondo Ferraro dunque, la Salernitana non ha ancora espresso del tutto il suo potenziale: “La Salernitan fa un po’ fatica a costruire, ha vinto diverse partite con un gol di differenza e con calci di rigore, è una squadra che può fare sicuramente meglio”.

Ventura può rappresentare sicuramente l’arma in più per i granata: “Salerno ha un grande problema, mette sempre in discussione il lavoro. Ventura è sicuramente uno degli allentori più importanti della storia granata, è stato anche commissario tecnico della Nazionale, ha lasciato il segno nel calcio italiano. Se Ventura non è una garanzia il calcio è davvero finito. Sta cercando di portare la sua mentalità come qualsiasi allenatore, la sua esperienza in un campionato così difficile potrà risultare sicuramente un’arma in più se i giocatori andranno incontro alle sue richieste”.

Ora Ferraro sta raccogliendo soddisfazionia a Cosenza dopo aver mosso i primi passi da tecnico nel settore giovaniel dell’ippocampo: “Alla Salernitana devo tanto perché mi ha dato la possibilità di iniziare ad allenare. Credo di aver dato qualcosa anche come allenatore a Salerno lavorando al meglio possibile per far crescere i ragazzi. Devo ringraziare la Salernitana, ora sono in un ambiente dove si dà importanza al mio lavoro. Credo sia il massimo per un professionista, poi Ferraro può sbagliare, ma cerco di impostare la mia mentalità, le mie idee e sono estremamente contento per la gratificazione che sto già ricevendo, al di là dei risultati”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News