Connect with us

News

Dziczek resta in ospedale, tempi di rientro si allungano: sarà rimpiazzato

Patryk Dziczek resta ricoverato al Ruggi e i tempi di un eventuale rientro all’attività agonistica inevitabilmente si allungano. Il polacco avrebbe dovuto essere dimesso ieri dal nosocomio cittadino, stando a quanto era filtrato nei giorni scorsi. Invece è rimasto sotto osservazione dei medici che intendono andare a fondo sulla questione dell’improvviso malore che ha colpito il centrocampista nel giorno di San Matteo in allenamento. Giusto così, ovviamente.

Il dato di fatto è che la Salernitana dovrà tornare sul mercato per rimpiazzare il 22enne che era appena tornato in Campania dopo il rinnovo, per la verità lento, del prestito da parte della Lazio. Segno che per lui, in ogni caso, i tempi di ritorno non si annunciano brevi. È lo stesso Castori a confermarlo velatamente: “C’è stato l’incidente di percorso di Dziczek che al momento ha creato un vuoto a centrocampo, sono convinto che il direttore lo colmerà. Abbiamo avuto tanto spavento, speriamo che Patryk recuperi il prima possibile. Ora è ancora in ospedale, ma non sono un dottore e posso dire che non è disponibile, per la tempistica non so. Certamente serve ancora qualcosa a centrocampo e bisogna intervenire”. Nella giornata di oggi potrebbero esserci novità sullo stato di salute del giocatore e su una diagnosi più approfondita. La sfera della privacy del calciatore resta comunque da rispettare, da parte dei medici, in una situazione delicata. A Dziczek si è interessato anche Zibi Boniek, presidente della federcalcio polacca ed ex calciatore di Juventus e Roma negli anni ’80, che due giorni fa con un tweet ha annunciato di aver parlato al telefono col ragazzo e col medico della Salernitana, Epifanio D’Arrigo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News