Connect with us

News

Domenica si torna a giocare, due ballottaggi per Ventura: dubbi sulle fasce, in mezzo c’è Maistro

Due allenamenti il mercoledì, una seduta fissata per il giovedì (questo pomeriggio alle 15, Mary Rosy). Continua la preparazione della Salernitana in vista del ritorno del campionato, domenica pomeriggio i granata scendono in campo a Pescara per un nuovo inizio. Ventura lo ha detto più volte, a gennaio partirà un nuovo campionato e i granata non possono farsi trovare impreparati. Si inizia a fare sul serio, per recuperare terreno sulla zona playoff bisogna alzare l’asticella. E quindi vincere più partite.

Il calendario propone subito una sfida emozionante, contro una rivale e una diretta concorrente. Naturalmente, ma questo è ormai il leit motiv della stagione, la Salernitana non ci arriva nel migliore dei modi. Più degli infortuni a far scervellare Ventura in questa settimana sono le squalifiche: in Abruzzo non potranno esserci Karo, Kiyine e Di Tacchio. Colonne della squadra. Il marocchino, peraltro, non si allena da due giorni a causa di un fastidioso sintomo influenzale. Naturalmente il suo recupero viene gestito con più calma proprio perché domenica in ogni caso non potrà giocare. Diverso il trattamento invece per Lombardi, anche lui bloccato dalla febbre. L’esterno ex Benevento però è osservato speciale e sicuramente sarà convocato: resta da capire se sarà in grado di giocare dal primo minuto, gli ultimi tre giorni di allenamento saranno decisivi.

Lombardi è il protagonista di uno dei due ballottaggi che alla lunga vigilia tormentano Ventura. Nell’ultima parte del girone d’andata il frutto del settore giovanile della Lazio è stato il migliore del cavalluccio e dovesse pienamente ristabilirsi sarà lui il proprietario della fascia destra. Altrimenti, spazio a Cicerelli che a dicembre è diventato jolly: a destra o a sinistra non cambia, se Cicerelli gioca fa bene. Le non perfette condizioni di Lombardi, però, lasciano presagire a una staffetta e allora senza neanche Kiyine a sinistra si apre il secondo ballottaggio. Una maglia per due, Lopez nonostante le voci di mercato oppure Curcio che ancora deve essere ufficializzato. Scelta sudamericana, anche per l’out mancino decisivi gli ultimi giorni al Mary Rosy.

Per il resto, la formazione è fatta. Al posto di Karo finalmente tocca a Heurtaux, alla prima presenza con la Salernitana dei grandi (tre invece con la Primavera). Migliorini e Jaroszynski completano il pacchetto difensivo davanti a Micai, Billong scivola indietro nelle gerarchie (e si aprono spifferi di mercato). La regia è di Dziczek, con Akpa Akpro e soprattutto Fabio Maistro a centrocampo: è lui la scelta di Ventura, decisione quasi obbligata viste le pochissime alternative. In attacco favorita la coppia Djuric-Gondo, con Jallow che partirà inizialmente dalla panchina.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement
Advertisement

Altre news in News