Connect with us

Calciomercato

Djuric-Salernitana, rischio divorzio: nessun segnale per il rinnovo

Le dichiarazioni rese da Walter Sabatini nei giorni scorsi non lasciano spazio a dubbi: il rischio che Milan Djuric possa salutare Salerno è molto concreto. Sono trascorsi dieci giorni dalla fine del campionato e non solo non c’è stato il rinnovo del contratto del calciatore (che scade il 30 giugno), ma neppure si registrano segnali confortanti.

La Salernitana ha fatto la sua proposta (per la verità migliorando una prima offerta di marzo dal punto di vista economico) e l’ha lasciata lì, a inizio maggio. Contratto biennale senza margini di trattativa, con risposta “prendere o lasciare” che il direttore sportivo si aspettava all’indomani della salvezza. Djuric ha appena compiuto 32 anni e cerca un triennale che possa garantirgli l’ultimo contratto importante della sua carriera. L’agente del ragazzo, il quasi omonimo del ds, Vittorio Sabbatini, aspetta di incontrare la società per trattare, limare, provare a capire come venirsi incontro. La volontà primaria del bosniaco è infatti quella di restare a Salerno, una piazza a cui ha dato tanto, tutto e dove si trova molto bene con la sua famiglia. Per giunta, è recente il suo addio alla Nazionale proprio per dedicarsi di più ai suoi affetti nei momenti di pausa. La Salernitana al momento è ferma sul biennale proposto e deve fare i conti con la concorrenza di Fiorentina (altra proposta fino al 2024 ad 800mila euro stagionali, più di quel che il centravanti percepisce in Campania attualmente), Besiktas e di alcuni club della Premier League inglese che al momento restano top secret.

Abbiamo tardato in avvio, ma due mesi fa è arrivata la nostra proposta. Subito dopo la salvezza ho inviato un messaggio e ho scritto che avrebbe dovuto decidere subito, sì o no, prendere o lasciare, altrimenti mi sarei sentito automaticamente libero di fare altre valutazioniaveva detto Sabatini al Mattino nei giorni scorsi – Tutti vogliamo bene a Milan, però quando si fanno i contratti esistono regole da rispettare. Una proposta come la nostra non può restare in giro e andare a spasso per dieci o quindici giorni. Acquisita la salvezza si deve tener conto che la proposta è stata fatta due mesi prima: quindi tempo per pensare, riflettere, rispondere”. La risposta non è ancora arrivata ed è probabile che la Salernitana ora stia valutando anche altre piste, magari con caratteristiche diverse. La sensazione è che se in questa settimana non ci saranno degli avvicinamenti tra le parti, le strade di Milan Djuric e della Salernitana saranno destinate a separarsi. A chi toccherà fare il primo passo?

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato