Connect with us

News

Dalle stelle alle stalle in poco tempo: Casasola, Minala e Djavan Anderson restano (soli) a Formello

Il 9 giugno scorso erano invischiati, chi in campo e chi in panchina, nella sfida salvezza di Venezia e oggi si ritrovano al palo. Strano il destino di Tiago Casasola, Joseph Minala e Djavan Anderson, tutti e tre sotto contratto con la Lazio, ma fuori dai piani del club biancoceleste: saranno costretti a valutare le piste estere ancora disponibili (clicca qui per leggere l’articolo), oppure a restare per sei mesi ad allenarsi a Formello da soli, senza la possibilità di scendere in campo. Tutti e tre sono finiti, in poco tempo, dalle stelle alle stalle: l’argentino a gennaio era al settimo cielo per il passaggio a un club di massima serie (a cifre importanti), il camerunese ha toccato il cielo con un dito nell’esperienza granata, dopo il gol vittoria dell’ormai storico derby del Partenio, mentre l’olandese fu ricercatissimo sul mercato la scorsa estate e solo l’intervento della Lazio riuscì a convincerlo ad accettare Salerno.

Il caso di Casasola è sicuramente il più curioso. A gennaio passò alla Lazio per addirittura 3 milioni, un investimento a cui poi Lotito non ha dato seguito però in chiave biancoceleste: in estate, infatti, Simone Inzaghi ha deciso di escluderlo dal ritiro di Auronzo. Rientrato alla Salernitana in prestito, la sua esperienza è durata solo pochi giorni di ritiro, poi abbandonato in seguito a una discussione con la società e il tecnico. Casasola, lo scorso anno tra i migliori per rendimento (rientrò dall’Argentina per giocare la sfida del Penzo dopo la morte del papà e un paio di settimane per elaborare il grave lutto), si trova così imbrigliato in una situazione diametralmente opposta a quella da lui immaginata dopo la cessione al club capitolino. Una carriera che sembrava finalmente poter prendere la strada della salita, dopo aver condiviso l’elenco delle convocazioni nelle nazionali giovanili e finanche olimpica con gente del calibro di Icardi e Dybala. Ora, un nuovo ostacolo, seppur con un contratto fino al 2023 con la Lazio.

Tutt’altro discorso per Joseph Minala che ormai, da tre anni a questa parte, si trova nella condizione di dover attendere fino all’ultimo per trovare una collocazione che è stata Salerno nelle ultime tre stagioni. Il cartellino rosso di Venezia nella finale playout di ritorno ha forse fatto rompere qualcosa. Fatto sta che Ventura ha scelto di virare su profili ben diversi da quello del camerunese. Che ora rischia di ripetere lo stesso percorso di 365 giorni fa, quando restò col cerino in mano a correre a Formello per mesi, prima del nuovo approdo in Campania a gennaio. Il suo contratto con la Lazio scadrà nel 2021.

Situazione non nuova anche per Djavan Anderson, che nell’estate 2017 rimase senza squadra fino alla prima settimana di settembre, quando poi trovò l’accordo col Bari. A Venezia, Menichini lo tenne in panchina nell’ultimo atto del 2018/19. In linea di massima, ha rappresentato una delle più grandi delusioni dello scorso mercato estivo: per lui un gol in 19 apparizioni e un rendimento ben al di sotto delle aspettative. Come Casasola, ha un contratto fino al 2023 ancora con la Lazio.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News