Connect with us

News

Cerci sull’uscio, chi fa spazio all’ex Toro? Ventura crede nei progressi di Jallow, può partire Djuric

Il ventilatissimo arrivo di Alessio Cerci donerà a Gian Piero Ventura una soluzione di spessore per il reparto offensivo, ma farà anche salire a cinque le punte in organico… per soli due posti. In attesa del nero su bianco con l’ex torinista, che dovrebbe arrivare a strettissimo giro (clicca qui per leggere l’articolo), la Salernitana deve anche pensare a far spazio in rosa al nuovo arrivo.

Il più “ingombrante”, e non solo fisicamente, sembra essere Milan Djuric. L’attaccante bosniaco è a rischio taglio. Nelle valutazioni dell’allenatore, che ha studiato a lungo la rosa a sua disposizione fin dal primo giorno di raduno in città, ormai quasi un mese fa, l’ex del Cesena non rappresenta una primissima scelta. Tutt’altro, le sue caratteristiche di centravanti boa, bravo nel gioco aereo ma poco mobile nell’attacco a due, non lo rendono un giocatore appetibile rispetto alle idee del mister granata, fautore di un attacco a due con giocatori mobili e un minimo rapidi. Ecco perché Ventura avrebbe dato il via libera alla cessione di Djuric, qualora la Salernitana dovesse trovare un acquirente in grado quantomeno di far rientrare buona parte del mezzo miilione speso l’estate scorsa per accapparrarsi il cartellino del giocatore dagli inglesi del Bristol City. L’attaccante ha un contratto fino al 2021 col sodalizio campano, a cifre ogni anno crescenti. Preferirebbe restare in Italia, il mercato è ancora lungo e il finale della scorsa stagione in crescendo – in termini di rendimento – potrebbe essere un buon biglietto da visita per trovare una nuova sistemazione

Anche Emanuele Calaiò non è in prima linea nelle scelte di Ventura. I due hanno già avuto modo di lavorare insieme al Napoli molti anni fa, con situazioni e dinamiche completamente diverse. La carta d’identità parla chiaro, l’ex parmense compirà 38 anni a gennaio 2020 (e a giugno gli scadrà il contratto). In ritiro ha mostrato comunque una discreta condizione atletica e, qualora si calasse nella parte della punta di scorta, potrebbe anche restare. Le sue intenzioni non sembrano quelle di andar via e avrebbe respinto un sondaggio della Juve Stabia sul suo conto.

Diverso il discorso relativo a Giannetti, appena arrivato e gradito al trainer, e a Lamin Jallow. Ventura crede nelle potenzialità e soprattutto nei margini di miglioramento del gambiano, tatticamente da disciplinare. Il giocatore deve progredire ovviamente nell’incisività sotto porta. Atleticamente, però, ha dimostrato di poter essere devastante. L’ex CT della Nazionale è convinto di poter fare un lavoro di miglioramento globale sui suoi colpi, anche in virtù dell’investimento corposo fatto dalla società granata a gennaio scorso, quando lo riscattò dal Chievo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News