Connect with us

News

Capuano spiega l’addio di Popescu: “Ha smesso di giocare a calcio per problemi molto gravi”

Capuano

Non senza scalpore quest’oggi è terminata l’avventura con la maglia della Salernitana di Stefan Popescu, terzino classe ’93 in granata dallo scorso novembre. Era nell’aria un addio ma non ci si attendeva la rescissione contrattuale annunciata in giornata (clicca QUI per l’articolo).

Intervenuto ai microfoni di Radio Bussola 24 durante Speciale Ritiro Granata, l’ex tecnico del Modena, Eziolino Capuano, ha svelato i motivi di questa scelta: “Mi rattrista sapere che Popescu non giochi più a calcio. É un giocatore fortissimo ma a Salerno non è riuscito a dimostrare il suo valore a causa di alcuni problemi extra-calcistici che purtroppo hanno portato a questa decisione. Popescu non fu venduto per € 1200000 da Caliendo e la Salernitana di Fabiani è stata capace di ingaggiarlo a parametro zero. Ha avuto dei problemi più grandi del calcio che lo hanno portato a non essere sereno e dopo qualche mese a decidere di ritirarsi. L’operazione della Salernitana fu un’opera d’arte”.

Il tecnico di origini salernitane ha parlato anche della squadra che sta nascendo a Rivisondoli: “Sono tifoso della Salernitana, mai lo negherò. Sono in buoni rapporti con la dirigenza ma penso che sia presto per dare giudizi. La Salernitana farà una squadra importante, degna del nome e della ricorrenza del centenario. Ritengo ingeneroso lo scetticismo che sento, la Salernitana è un cantiere aperto ma Fabiani negli anni ha dimostrato di saper fare calcio. Pensiamo a Sprocati, preso a centomila euro e venduto a tre milioni”.

Poi ancora una chiosa sull’operato della società granata: “Ci sono molte società che affrontano grandi problemi, la Salernitana non è una squadra completa ma costruirà una rosa importante per essere protagonista nell’anno del centenario”.

Un passaggio su Bellomo, giocatore rivitalizzato proprio da Capuano lo scorso anno alla Sambendettese: “Bellomo è un classe ’91, nasce come un fenomeno anche se si è perso un pochino. Lo scorso anno ha fatto un campionato straordinario, sono convinto che nel suo ruolo di trequartista può rappresentare un lusso per la categoria”.

Infine sul modulo che Colantuono sembra voler adottare: “Il primo a fare il 3-5-2 in Italia è stato Capuano a Sora, era un sistema di gioco sconosciuto, almeno nel nostro paese. Colantuono è un ottimo allenatore, un uomo intelligente e di grande carisma. É un tecnico forte, se ha scelto questo modulo vuol dire che ha le idee chiare”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News