Connect with us

News

Calcio fermo, priorità tornare a giocare: per la Salernitana in ballo 700 mila euro

L’ufficialità dello slittamento degli Europei al 2021 permette al calcio italiano di usufruire anche del mese di giugno per portare a termine la stagione. L’indicazione è finire i campionati, sarà corsa contro il tempo: necessità per salvaguardare i risultati sportivi, ma anche per non registrare un danno economico eccessivo per tutti i club dello stivale. Tra qualche giorno la Lega B farà una nuova assemblea per riorganizzare calendari e varare nuove soluzioni, il primo obiettivo è cercare di non stravolgere le formule decise a inizio stagione.

Secondo il quotidiano Il Mattino, per la Salernitana ballano circa 700mila euro: cifra che la società granata perderebbe se non si dovesse più giocare. Nelle casse della Lega B, infatti, finiscono 25milioni a stagione di diritti televisivi: 22 li mette Dazn, gli altri 3 la Rai che ha l’anticipo del venerdì. Una partita vale quindi 64mila euro, ne mancano centoundici (compresi i playoff): in totale sono più di 7milioni, visto che il 75% va distribuito alle società in parti uguali, alla Salernitana spetterebbero 300mila euro. A questa cifra vanno aggiunti gli introiti dal botteghino (in caso di partite a porte chiuse si dovrebbe anche pensare a un rimborso per gli abbonati). Sei gare casalinghe ancora da giocare per i granata, se Lotito e Mezzaroma dovessero continuare a registrare la media attuale (8100 spettatori a partita, seppur in calo), la perdita sarebbe di circa 435 mila euro.

I presidenti dei club di B puntano al ritorno in campo, alternativa sarebbe tagliare gli stipendi ad allenatori e calciatori. L’Assocalciatori non si sottrarrebbe, ma al momento la priorità è ritornare a giocare.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News