Connect with us

News

Bisoli: “Cambio modulo necessario, Salernitana grande banco di prova”

Al termine della rifinitura svolta oggi dalla Cremonese, Pierpaolo Bisoli ha risposto alle domande dei giornalisti nella consueta conferenza stampa prepartita.
L’allenatore dei grigiorossi viene interpellato subito sul nuovo sistema di gioco: “Il cambio di modulo l’ho voluto perché se i risultati non arrivano l’allenatore con umiltà deve fare un passo indietro e pensare al bene della sua squadra. La Salernitana è un grande banco di prova, è al secondo posto e ha grande entusiasmo. Se questo mi preoccupa? Né più né meno delle altre partite. Ho visto i ragazzi lavorare con grande concentrazione e attenzione in questi dieci giorni per assimilare i nuovi meccanismi, ma è anche vero che stiamo parlando di un modulo che la squadra conosce già anche perché nella passata stagione è stato adottato prima del mio arrivo”.

Bisoli ha le idee chiare anche sulle nuove posizioni da assegnare ai propri calciatori: “Terranova sarà il centrale della difesa a tre. Credo abbia le caratteristiche giuste per ricoprire quel ruolo. Zortea è tornato dal ritiro con la nazionale con grande entusiasmo e voglia. Non è ancora al 100 per cento ma scenderà in campo dall’inizio perché le sue folate sulla fascia sono tra le cose che più ci sono mancate in questo avvio. La Salernitana ci concederà pochi spazi e lo sappiamo. Sarà una partita difficilissima, chi saprà sfruttare gli errori altrui porterà a casa il risultato. Speriamo di essere noi a riuscirci”.

Oltre alla Salernitana, il trainer dei lombardi deve preoccuparsi anche dell’imminente tour de force: “In dicembre si gioca senza respiro, spero che i ragazzi possano smaltire la fatica e trovare i punti che ci mancano. Nella passata stagione siamo riusciti a risalire proprio sfruttando una serie di incontri ravvicinati. Certamente al termine del mese di dicembre avremo un quadro più dettagliato della nostra situazione di classifica”.

Poi parla del confronto già avuto con quello che sarà il nuovo direttore generale della Cremonese, Ariedo Braida, il quale probabilmente sará presente domani all’Arechi: “Braida non ha bisogno di presentazioni: ha vinto tutto nel mondo. Al momento il suo arrivo ha portato esperienza, ma anche gioia e spensieratezza. Quando sarà qui a tempo pieno credo che potrà valutare con mano quanto tutti tengano alla Cremonese: nel frattempo mi auguro che il suo atteggiamento sempre positivo abbia già contagiato i giocatori”.

Sono state insomma settimane piene di lavoro per mister Bisoli, che ha avuto poco tempo anche per godersi il proprio compleanno: “É stato un compleanno amaro anche se ringrazio mia moglie e i miei amici per la sorpresa che mi hanno fatto. Gli affetti sono fondamentali. Però la mia testa, in questo momento, è tutta rivolta alla Cremonese: ci troviamo in una situazione complicata e devo trovare il modo di uscirne”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News