Connect with us

News

Anderson, la mossa che non t’aspetti: l’italo-brasiliano può essere l’arma in più dei granata

Andrè Anderson tra qualità ed unione. Il suo inserimento nell’undici di partenza contro il Brescia è stata la sorpresa e la mossa vincente di Castori. Il tecnico avversario Clotet non si aspettava la presenza di un calciatore con le sue caratteristiche dal primo minuto. Una mossa studiata a lungo dall’allenatore granata, perché il Brescia “andava aggredito alto” ha spiegato Castori dopo la vittoria nel posticipo di domenica sera. Scelta studiata e azzeccata: Anderson ha conferito imprevedibilità e rapidità alla manovra, mettendo in difficoltà la retroguardia delle Rondinelle che non subiva gol da quattro partite.

 E a proposito di gol, l’italo-brasiliano ci ha messo lo zampino confezionando l’assist vincente per Bogdan dalla bandierina. Ci ha provato un altro paio di volte ma la mira del centrale granata non è stata sempre precisa. Insomma, una prestazione a dir poco convincente quella di Anderson, giocatore di “squilibrio” ma anche capace di dare il suo contributo nel ripiegamento difensivo. Le sue sgroppate infatti non hanno lasciato praterie ai giocatori avversari, anche per merito del grande lavoro di Coulibaly, Di Tacchio e Jaroszynski in quella zona di campo.

“Siamo una famiglia” “abbiamo dimostrato insieme la nostra forza” sono stati i messaggi social di Anderson dopo la vittoria sul Brescia. Una partita che ‘rischia’ di rappresentare una svolta per la stagione della Salernitana e per lo stesso ex Santos che punta a trovare maggiore spazio tra i titolari nel decisivo sprint finale di un campionato di cui la Salernitana vuole essere protagonista.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News