Connect with us

News

All’Arechi si rivede Calil: “Dispiace per questa situazione, Salernitana è qualcosa di grande”

“Ho i palloni in mano ma non li ho buttati io, li ho presi per i miei figli”. C’era anche Caetano Calil ad assistere all’allenamento congiunto tra Salernitana e Francavilla, interrotto dalla protesta dei tifosi granata che hanno lanciato in campo dei palloni esponendo uno striscione contro Claudio Lotito (clicca qui per la notizia).

“È stato un piacere ritornare all’Arechi. Ogni volta che torno qui – ha spiegato ai nostri microfoni l’attaccante ex Crotone –  è sempre una grande emozione, ho colto al volo quest’occasione perché ero a casa e mi hanno detto che c’era quest’amichevole e mi hanno fatto entrare. È stata una bella partita per entrambe le squadre che affronteranno un campionato tosto entrambe, dopo il ritiro entrambe devono mettere benzina nelle gambe e minutaggio. Ho visto una Salernitana più propositiva rispetto allo scorso anno, i granata cercavano più le soluzioni offensive ed ho visto giocatori che possono fare bene quest’anno”.

Calil, che si allena ad Angri con gli svincolati Aic in attesa  di trovare squadre, ha commentato anche la contestazione andata in scena in via Allende: “Mi dispiace per quanto successo, la Salernitana è un qualcosa di davvero grande e vedere queste cose non fa bene a nessuno perché perdono tutti. Spero che questa cosa si risolva al più presto, l’unione fa la forza e solo se si rema dalla stessa parte le cose andranno bene. Nel calcio si vive di risultati ed in pochi vedono il lavoro che c’è dietro”. Infine, una nota di apprezzamento per il nuovo lool dell’Arechi: “Lo stadio con i nuovi sediolini è molto bello, sembra davvero un impianto da Serie A”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News