Connect with us

News

Gerardi a SN: “Cittadella-Salernitana si decide nei minuti finali. Esperienza in granata formativa per un giovane”

“Salerno è sempre un’esperienza formativa in quanto ti fa crescere”. Dichiarazione, ormai, divenuta un cult e spesso abusata da tutti quei giovani calciatori passati per la città di San Matteo nei primissimi anni della loro carriera.
Chi non fa eccezione è Federico Gerardi. L’attaccante attualmente in forza al Monopoli, sbarcò in granata nell’estate del 2008 nel primo anno di cadetteria della Salernitana “dei costruttori”.
Un’esperienza non particolarmente fortunata, che fece da preludio, al trasferimento al Cittadella in inverno, nello scambio che portò all’ombra dell’Arechi, Massimo Ganci.

In vista della sfida del “Tombolato” di sabato, la redazione di SalernitanaNews.it, ha intervistato proprio l’attaccante di Pordenone: “A prescindere dall’andamento di quella prima parte di stagione, ricordo positivamente l’esperienza di Salerno. Mi volle fortemente il direttore Fabiani, ero reduce da una stagione divisa tra Monza e Sangiovannese. In granata avevo davanti a me tanti calciatori importanti come Di Napoli e Fava. Poi incontrai anche Castori, un tecnico importante per la mia carriera visto che l’ho avuto con me anche ad Ascoli. Ricordo con affetto Salerno e la sua gente. Avere la fortuna di giocare davanti a simili tifosi non è da tutti”.

Spazio poi alla sfida di sabato: “Mi aspetto una gara molto equilibrata, semmai decisa nei minuti finali quando le due squadre saranno un po’ più stanche. Il Citta da anni staziona nella zona alta della classifica. E’ una squadra organizzata che riesce ad esprimere davvero un buon calcio. Di fronte, però, ci sarà una Salernitana sorprendente. L’andamento dei ragazzi di Colantuono mi ha sorpreso positivamente. In questa Serie B a diciannove squadre tutto può succedere, quindi ne vedremo delle belle”.

Impossibile non parlare del Monopoli, squadra nella quale sta attualmente militando il calciatore scuola Udinese: “Siamo una squadra che vuole arrivare nelle prime cinque posizioni; abbiamo tutte le carte in regola per fare bene e centrare i play-off. Poi negli spareggi promozione mai dire mai, basti pensare al Cosenza dello scorso anno. A proposito di Salernitana (ride, ndr). Lo scorso ottobre nella sfida contro la Paganese ho incrociato Fusco e Scarpa. E’ stato un piacere ritrovarli dopo tanto tempo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email