Connect with us

News

Zaniolo a Radio Alfa: “Gregucci ha attaccamento alla piazza. Palladino? Pronto per non offuscare il ricordo lasciato a Salerno”

Il “Gregucci ter” per ripartire e lasciarsi alle spalle l’ultimo mese da incubo per la Salernitana. I granata saranno chiamati all’esame già domani allo stadio Arechi con l’insidia di turno rappresentata dal Foggia di mister Padalino, anche lui appena subentrato a Grassadonia. In merito, l’ex attaccante granata Igor Zaniolo è intervenuto ai microfoni di Radio Alfa: “Gregucci dimostra grande attaccamento alla piazza, perché lasciare l’incarico che stava occupando in Nazionale vuol dire che avrà molto da dare per Salerno e per riportarla in alto. E’ solo da ammirare per l’atto che ha fatto. Nelle prime giornate la mano dell’allenatore si può vedere in minima parte, sicuramente il nuovo mister porta all’interno del gruppo un minimo di shock, ognuno si rimette in gioco e fa di tutto per entrare nelle grazie del nuovo allenatore. Gregucci ha sempre giocato con il 4-3-3 e sicuramente metterà in atto il suo credo da qua a fine stagione. Raffaele Palladino, se sta bene, può sicuramente dire ancora la sua, so che ultimamente ha avuto qualche problemino fisico quando giocava a La Spezia, ma sono cose che ha già superato e si presenterà a Salerno con grande voglia, per non offuscare il bellissimo ricordo che aveva lasciato”.

La società granata si affaccia alla finestra invernale di calciomercato con la consapevolezza di dover puntellare qualcosa, soprattutto nel reparto avanzato, anche secondo Zaniolo: “La Salernitana deve sicuramente migliorare qualcosa in attacco, la piazza è ambiziosa, la società è ottima e farà di tutto per portare la squadra almeno ai playoff. Poi, è chiaro che il post-season è sempre un’incognita per tutte le formazioni, di solito va meglio la squadra più indietro in classifica. Intanto bisogna cercare di ottenere più punti possibili, poi, a bocce ferme e con il mercato aperto, sicuramente il mister vedrà ciò di cui ha bisogno e la società lo metterà nelle condizioni di poter riprendere il campionato con la squadra adatta alle sue idee”.

Dando un’occhio in casa degli altri, l’ex attaccante della Salernitana vede il Palermo come papabile per il salto diretto in massima serie:  “I favoriti in B potrebbero essere i rosanero, è la compagine più attrezzata, mentre le altre di conseguenza le vedo più dietro rispetto ai siciliani. Chiunque può vincere, l’importante è arrivare bene fisicamente a ogni gara e avere una tifoseria accesa come quella della Salernitana può dare una mano in più”.

La difesa granata è sotto accusa dopo le ultime uscite, ma Zaniolo non dà tutte le colpe al reparto arretrato: “A livello di esperienza Schiavi può dare di più, non è più il ragazzino di quando giocavo io. Sicuramente bisogna iniziare la fase difensiva deve essere iniziata dagli attaccanti, quindi non è solo questione di singoli o di difesa. Il mister cercherà di organizzare tutto per il meglio e di prendere meno gol possibili, poi in un modo o nell’altro il gol viene fuori”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News