Connect with us

News

Walter Sabatini: “Resterei a Salerno anche in B. Insulto tutti i giorni Simone Verdi”

Mentre il movimento calcistico italiano si interroga sulla strada da intraprendere dopo la seconda esclusione consecutiva dalla fase finale di un mondiale, la Serie A osserva un turno di riposo in vista del rush finale del campionato. La missione impossibile dei granata riparte dalla gara interna con il Torino e oggetto dell’intervista rilasciata dal Direttore Sportivo Walter Sabatini al quotidiano piemontese “TuttoSport”.

Passaggio obbligato su Simone Verdi, il cui cartellino appartiene al “Toro” ed in prestito a Salerno: “Lo insulto tutti i giorni – spiega Sabatini – perché so adottare la gradazione giusta affinché lui riceva l’insulto e lo trasformi in motivazione. Gli dico proprio: “testa di c… che sei, prova sempre la giocata!”. Uno così deve segnare ogni partita. Lo dico nell’interesse del Torino perché alla Salernitana è in prestito secco, ma Verdi può e deve tornare un calciatore da 25 milioni di euro”.

Sabatini annuncia che la retrocessione non rappresenterebbe necessariamente l’addio da Salerno: “Non ho mail lavorato con una tifoseria così generosa, appassionata e innamorata. Raro venga trasmesso un amore senza riserve come succede qui. Alla mia carriera chiedo la salvezza della Salernitana. Se questa fosse l’intenzione condivisa dalla proprietà io resterei a Salerno senza dubbio anche in B”.

Poi confida: “Io e il Toro ci assomigliamo per temperamento e profilo psicologico mi sento speculare ai granata. Con quella maglia hanno giocato calciatori che ho pazzamente amato: Ferrini, Meroni, Nestor Combin. Con Cairo c’è stato sempre un rapporto cordiale nonostante la sua spigolosità nelle trattative. Con un’eccezione, in occasione del trasferimento di Ansaldi dall’Inter, il club nel quale mi trovavo al tempo. Abbiamo avuto un litigio duro e non ci siamo più sentiti per due anni. Quindi ci siamo incontrati nuovamente l’estate scorsa ripristinando la consueta cordialità”.

Poche battute sulle sensazioni che potrebbe vivere Nicola in questa sfida da ex contro la squadra della sua città: “Con Nicola ci confrontiamo solo sulla Salernitana, ma è palese che l’esperienza di Torino per lui non sia stata del tutto soddisfacente”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News