Connect with us

News

Venturato sospira: “Rammarico per il risultato, avremmo meritato di più”

Il palo di Proia al 93′ ha sicuramente strozzato un urlo di gioia a Roberto Venturato, così come l’anticipo di un attimo da parte di Veseli su Rosafio qualche istante dopo. La fortuna però ha trattato equamente Salernitana e Cittadella, concedendo niente di più di un legno a entrambe le squadre. Si è trattato solo di cattiva sorte per l’allenatore dei veneti, che se ne rammarica ma è orgoglioso del carattere mostrato dai suoi in una partita così importante.

Sicuramente riuscire a vincere una partita al 93′ sarebbe stato un bel segnale – ha detto il tecnico in conferenza stampa al termine della gara – Però la palla ha preso il palo interno con Rosafio che stava per arrivare sulla traiettoria, siamo stati particolarmente sfortunati in quell’occasione. Anche nel primo tempo, con Baldini e Ogunseye, abbiamo avuto due occasioni importanti, abbiamo subito anche una traversa e delle situazioni da palla da fermo dove loro sono molto bravi, ma dal punto di vista di quello che è stato fatto in campo, nel secondo tempo in particolare, dovevamo portare a casa i tre punti. È l’ennesima partita in cui dovevamo fare qualcosa di più dal punto di vita del risultato, quindi siamo un po’ in credito con la fortuna e speriamo che questa possa compensarci nel finale di campionato perché facendo prestazioni come quella di stasera possiamo giocarcela con tutti. Dobbiamo essere bravi ad avere continuità e migliorarci dal punto di vista realizzativo“.

Il mister padovano continua svelando il segreto dietro gli incessanti pericoli creati nella ripresa: “Siamo riusciti a tenere il baricentro più alto e a tenere più palla per tenere la Salernitana nella sua metà campo, dato che su situazioni vicino all’area di rigore può essere pericolosa. Lontano però può essere messa in difficoltà e noi l’abbiamo fatto, rischiando e avendo grande merito di vincere la partita, ma quando finisce 0-0 si accetta, anche se chiaramente c’è rammarico, come l’entusiasmo per una prestazione importante che ci dà consapevolezza e incoraggiamento per il prossimo futuro“.

Poi l’attenzione si sposta già sul prossimo impegno, quello con la Spal, fresca di cambio allenatore: “Dobbiamo pensare solo a noi stessi, non alle problematiche che possono avere i nostri avversari. Dobbiamo prepararci al meglio per affrontare la prossima partita. Ghiringhelli? ha avuto un risentimento muscolare dopo il contrasto che ha fatto a inizio partita. togliendolo magari abbiamo evitato problemi più gravi, verificheremo in questi giorni come sta e speriamo di recuperarlo per sabato“.

Dopo la partita con i biancazzurri ci sarà un’attesissima pausa, che allevierà la fatica di una squadra martoriata dagli infortuni e le permetterà di presentarsi nelle migliori condizioni possibili alla volata finale del torneo: “Intanto la partita di Ferrara sarà molto importante, poi dopo la sosta sicuramente avremo la possibilità di recuperare qualche infortunato e avere qualche giocatore di più a disposizione. Questo, avendo poi due partite ravvicinate, può darci un supporto importante sia dal punto di vista fisico che mentale. Però pensiamo prima alla prossima partita, poi alla sosta che ci darà una mano a recuperare energia e giocatori per affrontare la parte finale del campionato con la rosa che mi auguro sia sempre al completo“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News