Connect with us

News

Venturato: “Salernitana più cattiva e determinata. Le nostre ingenuità hanno favorito avversari”

Una sconfitta che pesa in casa Cittadella, ma soprattutto che pesa a mister Roberto Venturato. Il quasi omonimo di Gian Piero Ventura affronta a testa “bassa” i granata, ma non si arrende alle difficoltà e subito volge lo sguardo al futuro, nonostante gli ultimi tre match falliti. “Sicuramente quando si commettono grosse ingenuità come successo questa sera si favorisce l’avversario, non c’è stata attenzione e concentrazione e abbiamo subìto”. Queste le parole del mister al triplice fischio finale, che commenta il match dei “suoi”: “Salernitana più reattiva? Dipende molto anche dalla testa, che comanda tutto, e noi siamo stati esempio lampante, non l’abbiamo usata in queste ultime due partite, non l’abbiamo vissuta così in maniera corretta. La Salernitana ha avuto cattiveria e determinazione giuste per un match come questo. Noi abbiamo commesso altre ingenuità. I cinque cambi possono aiutare – ha continuato il tecnico –  e dipende sempre dall’interpretazione dei calciatori. Se un giocatore è fuori ed entra demotivato sicuramente non serve a niente. E’ sicuramente un momento della stagione in cui il caldo condiziona però sapevamo che questo finale di campionato sarebbe stato così e quindi non dobbiamo trovare degli alibi. La voglia di provare ad andare in serie A da parte mia c’è sicuramente ma per adesso sono qui e sto bene”. 

Ma Venturato guarda oltre e fa ammenda della sconfitta all’Arechi, segnando sul taccuino i prossimi impegni del suo Cittadella, che affronterà l’Ascoli in casa: “Le sconfitte non aiutano mai, ma dobbiamo essere bravi a venirne fuori e prepararci al meglio per affrontare le altre. Abbiamo sbagliato clamorosamente due partite – ha concluso –  adesso rialzarsi per affrontare al meglio il finale di stagione. Abbiamo regalato tanto in queste ultime partite. Quando vai sotto non è mai facile riprenderla. Dobbiamo cercare di lavorare in questi giorni per prepararci al meglio. Il fatto di disporci male e il fatto di non essere corti e riuscire a fare quello che sappiamo fare ci condiziona anche in fase offensiva”.  

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News