Connect with us

News

Ventura ritrova il sorriso: “Arrivata risposta che dovevamo dare, se non avessimo vinto avremmo vanificato tutto”

Torna a sorridere Gian Piero Ventura e di motivi per farlo ne ha diversi. La sua Salernitana ha riscattato il pesante ko di Ascoli centrando la seconda vittoria consecutiva tra le mura amiche reagendo come meglio non poteva nel giro di pochi giorni. “Avevamo bisogno di dare una risposta e l’abbiamo fatto – ha esordito in conferenza stampa via Zoom il tecnico granata – Ora ci sono altre partite che possono permetterci di fare qualcosa di importante. Se non avessimo vinto stasera avremmo vanificato molte cose e invece abbiamo vinto con merito, sono felice per i giocatori, per i tifosi a casa e per la società che voleva questa vittoria”.

Decisivo l’apporto di Lombardi: “È un giocatore con caratteristiche uniche, lo sfruttiamo in base alla squadra avversaria. Oggi lo abbiamo sfruttato così, abbiamo vinto e quindi è stata una buona intuizione”. Nel giro di pochi giorni dunque la Salernitana ha cambiato pelle in tutti i sensi: “La delusione di Ascoli era dovuta al fatto che eravamo convinti di poter fare un certo tipo di partita, se avessimo giocato con questa intensità avremmo portato a casa dei punti. Il problema non è chi affronti ma chi sei tu. Ora abbiamo altri quattro scontri diretti stimolanti, dipenderà da noi ritagliarci uno spazio importante”.

Diverse le novità di formazione per la sfida col Cittadella: “Abbiamo avuto una serie di vicissitudini, Dziczek si è infortunato in allenamento, Karo ha avuto un malessere, Djuric non può fare due partite in tre giorni con questo caldo, Jaroszynski si è infortunato ad Ascoli. Non è una rivoluzione ma un’alternanza fatta con raziocinio, se ho delle alternative le uso. È la normalità”. Ora la Salernitana è rientrata in zona play-off ma Ventura pensa soprattutto alla crescita dei suoi: “Qualcuno ha parlato di fallimento in caso di mancato raggiungimento dei play-off, io so il lavoro fatto da questi giocatori e la crescita di molti come Djuric che per la prima volta in carriera è andato in doppia cifra, Lombardi è cresciuto in maniera esponenziale. I giocatori devono abituarsi ad alzare l’asticella”.

I prossimi impegni: “Di partita in partita dovremo variare, alcuni giocatori sette mesi fa non potevano farlo. Heurtaux è un giocatore che abbiamo aspettato per tanto tempo, ha dimostrato che se si può allenare con continuità può essere utile, la prestazione non mi stupisce. Sono contento per lui, aveva bisogno di una iniezione di fiducia, se lo meritava”. Tra le note negative della serata, la prova di Maistro e il gol subito ma sul primo punto Ventura non è d’accordo: “Non segni quattro gol se non partecipano tutti alla manovra, Maistro ha messo buona intensità e ha avuto la possibilità di fare 2-3 gol, non credo abbia fatto una prova negativa. Oggi abbiamo preso un gol difficilmente catalogabile, se non c’è ostacolo sono tutti più bravi di te. Credo sia l’unica nota stonata della serata”.

C’è soddisfazione per la prova di Gondo e Micai: “Gondo quando è arrivato era sconosciuto a tutti, me compreso. Ho iniziato ad apprezzare la sua voglia di imparare e di migliorarsi, il Gondo di oggi è completamente diverso, è un giocatore che sta capendo di essere sulla strada giusta per diventare un giocatore importante. Sono contento per lui. Micai aveva bisogno di una iniezione di fiducia, il rigore parato gli ha dato una ulteriore spinta. Chiaramente se avessimo giocato come nel primo tempo di Ascoli avremmo subito ma l’atteggiamento è stato corretto, c’era un po’ di ‘cazzimma’ che ad Ascoli era venuta a mancare. Credo che la squadra abbia bisogno di queste prestazioni affinché i giocatori prendano coscienza. Dobbiamo vincere e abbiamo vinto, pensiamo alla prossima”.

1 Commento

1 Commento

  1. Carlo

    14/07/2020 at 00:02

    Basta che non metti in campo Billong è tutto ok.

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News