Connect with us

News

Venerdì c’è l’Inter: atmosfera surreale alla ripresa, Bonazzoli in dubbio

Anche se l’attenzione è tutta rivolta alle questione societarie (clicca qui per le ultime), la Salernitana è chiamata a pensare anche al rettangolo di gioco. Alle porte c’è la sfida con l’Inter, formazione che arriverà all’Arechi non solo col primo posto in tasca, ma anche con la consapevolezza di dover mantenere il primato, provando a sfruttare lo scontro diretto tra Milan e Napoli in programma domenica sera. Sarà, ancora una volta, Davide contro Golia. Questa volta, al gap tecnico, si aggiungerà anche il malumore non nascosto dai calciatori e dal tecnico Stefano Colantuono dopo la partita di Genova.

Tanta l’incertezza sul futuro, una situazione che potrebbe spingere qualcuno a lasciare Salerno nel vicino mercato di riparazione. Il gruppo attendeva notizie rassicuranti sul rebus societario, ma così non è stato. L’obiettivo resta quello di onorare ogni minuto trascorso in campo, soprattutto al cospetto di squadre di prestigio come quella di Simone Inzaghi. Difficile, però, risollevare il morale di una squadra che sta pagando il prezzo di una scellerata gestione della questione multiproprietà.

Ripresi gli allenamenti: venerdì c’è l’Inter

Dopo la sfida di Marassi e in una atmosfera surreale, i calciatori scesi in campo in terra ligure hanno svolto un lavoro di ripristino muscolare mentre il resto della squadra ha aperto la seduta con un lavoro in palestra seguito da esercitazioni tecniche ad alta intensità. Hanno lavorato a parte Ruggeri, Mamadou Coulibaly, Capezzi Bonazzoli. Quest’ultimo “ha problemi” ha spiegato Colantuono ieri sera e la sua presenza per la gara con l’Inter (sarebbe ex di turno) è fortemente in dubbio a differenza di Ribery che ha recuperato. Ancora fisioterapia, infine, per Strandberg. Domani seduta pomeridiana prima del possibile risveglio muscolare di venerdì mattina.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News